comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 17°28° 
Domani 18°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 07 luglio 2020
corriere tv
Le farmacie e il calo delle vendite delle mascherine: «Colpa anche del caldo»

Politica venerdì 27 dicembre 2019 ore 20:57

"Interpretazione discutibile dalla minoranza"

Matteo Brogioni

L'assessore al Bilancio di Campiglia Brogioni snocciola tutti i punti del bilancio previsionale 2020 smontando le perplessità del Gruppo 2019



CAMPIGLIA MARITTIMA — "Viva soddisfazione per il bilancio previsionale 2020", questo il primo commento dell'assessore al Bilancio di Campiglia Marittima Matteo Brogioni, a seguito delle perplessità esternate dal Gruppo 2019.

"Leggendo con la dovuta attenzione le poste contabili contenute nell’atto approvato risulta chiarissimo il filo conduttore tracciato da questa Amministrazione, - ha spiegato l'assessore - ovvero garantire i servizi all’infanzia (circostanza questa per niente scontata se ci guardiamo intorno), investire sulla scuola attraverso interventi costanti sulle strutture e sul PTOF, sulla cultura anche in funzione di volano per la promozione turistica, sul termalismo, sulla manutenzione della rete viaria, sulla pianificazione urbanistica al fine di permettere alle imprese e ai cittadini di poter pianificare sulla base di strumenti precisi il loro futuro ed infine sulla sicurezza del territorio mediante il prosieguo di interventi tesi a ridurre il rischio idraulico su Venturina, nonché con l’attivazione di telecamere di videosorveglianza finalizzate a rendere maggiormente sicuro il tessuto urbano e a dare alle forze dell’ordine validi mezzi per contrastare gli atti vandalici ed i fenomeni delinquenziali. Questo è quello che troviamo nel bilancio previsionale 2020 appena approvato. Nella ricostruzione fatta dal Gruppo 2019, non avevamo dubbi, di ciò non vi è traccia alcuna".

"Vi è, invece, una ricostruzione fantasiosa sui servizi a domanda individuale. - ha aggiunto -  Invero, le tariffe applicate dalla nostra Amministrazione per il servizio mensa ed asilo nido non solo sono in linea con gli altri comuni della Val di Cornia per quanto concerne i massimali, ma, essendo anch’esse modulate per scaglioni direttamente proporzionali al reddito delle famiglie, per le fasce di reddito più basse i costi sostenuti dagli utenti sono addirittura inferiori rispetto ai comuni limitrofi. Per non parlare dell’addizionale Irpef, dove nella ricostruzione scompare magicamente come circa 300 persone in più rispetto ad oggi ne saranno completamente esentate, stante l’aumento della soglia di esenzione. A tal proposito, - ha tenuto a precisare l'assessore - preme precisare altresì che non risponde al vero l’asserzione della minoranza, secondo cui l’aumento penalizzerà principalmente la fascia medio bassa: l’incremento, infatti, interesserà tutte le fasce reddituali con aumenti annui massimi di circa 40 euro".

In merito alle spese sugli interventi pubblici previsti, "contrariamente a quanto affermato dalla minoranza, nel prossimo anno partirà l’opera di regimentazione idraulica sul fosso Corniaccia cofinanziata dalla Regione, costo previsto per l’opera circa 1.250.000 di euro, non proprio un intervento di ordinaria manutenzione, che verrà finanziata con un mutuo per la parte di spettanza del Comune. Questa è la ricostruzione, in sintesi, dei dati contenuti nell’atto approvato, che appare ben lontana dall’interpretazione discutibile proposta dalla compagine di minoranza".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità