comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 21°24° 
Domani 21°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 22 settembre 2020
Giani
863.365
 
48.62%
Ceccardi
718.302
 
40.45%
Galletti
113.667
 
6.40%
Vigni
7.664
 
0.43%
Fattori
39.664
 
2.23%
Barzanti
16.052
 
0.90%
Catello
16.988
 
0.96%
corriere tv
Elezioni Puglia, Emiliano festeggia la vittoria mangiando un panzerotto

Attualità giovedì 17 settembre 2020 ore 08:21

Cave e parco archeomineraio, protocollo d'intesa

Con l'ok del Consiglio passo verso la sigla del protocollo per la gestione delle attività estrattive e il completamento del parco archeominerario



CAMPIGLIA MARITTIMA — Dal Consiglio comunale di Campiglia Marittima è stato dato mandato al sindaco di sottoscrivere il protocollo di intesa che vincola Comune, Regione e azienda a costruire da subito un percorso chiaro, con tempistiche scandite e definite, per pianificare buona parte del futuro della porzione di territorio interessata dalle cave. Lo stesso documento è stato approvato e licenziato dalla Giunta Regionale e nei prossimi giorni ci sarà la firma.

L’obiettivo di fondo, viene spiegato dal Comune, è quella di costruire un percorso condiviso che porti ad una gestione sempre più consapevole e sostenibile delle attività estrattive oggi in essere e programmi da subito una prospettiva di medio lungo periodo che possa raccontare un nuovo sviluppo economico, sociale, territoriale che vede la sua massima espressione nel completamento del Parco Archeominerario di San Silvestro.

Il percorso è stato lungo, iniziato dopo l’ordine del giorno approvato all’unanimità dal Consiglio comunale di Campiglia Marittima nel Dicembre 2019, che ha visto impegnato la sindaca Alberta Ticciati in un lavoro di dialogo, condivisione, progettazione, pianificazione, concertazione, prima tra gli attori protagonisti, Regione Toscana e azienda privata, poi con le parti sociali, sindacali, economiche e più in generale con la cittadinanza.

Sinteticamente, il progetto tracciato dal protocollo prevede una nuova concessione per la cava di Monte Calvi, sulla base del nuovo Piano Regionale Cave approvato dalla Regione Toscana il 21 Luglio 2020; la riduzione dell’area di giacimento dai 30 ha attuali ai 15 ha; la cessione da parte di Cave di Campiglia delle proprietà di Pozzo Earle, Fornelli di Monte Rombolo, Etruscan Mines; l’impegno da parte dell’azienda ad investire per il recupero e la messa in funzione del pozzo Earle; la messa a sistema dei beni, una volta valorizzati e resi accessibili, dallo sviluppo del percorso dell’attuale trenino che si spingerà oltre Villa Lanzi, fino alle pendici del Monte Rombolo per terminare la corsa ai piedi del Villaggio americano novecentesco Etruscan Mines; l’impegno della Regione Toscana a supportare la progettazione di questo ambizioso progetto, a conferire da subito risorse regionali per la messa in sicurezza e la fruizione turistica dei Fornelli di Monte Rombolo e l’impegno ad aiutare l’Amministrazione comunale a reperire risorse statali ed europee, a maggior ragione in questa straordinaria stagione di contribuzione Europea Next Generation EU.

Elementi questi che rappresentano il punto di partenza per dare gambe al progetto immaginato decine di anni fa dal professor Francovich a cui si deve la nascita del Parco di San Silvestro.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Politica

Politica