QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 13°15° 
Domani 13°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 13 novembre 2019

Politica venerdì 26 luglio 2019 ore 08:00

"Giusto rispettare quell'interpretazione"

Soffritti sulla scelta di Ferroni: "Le commissioni non sono organi di polizia. Una volta che si interpellano poi se ne rispettano le decisioni"



CAMPIGLIA MARITTIMA — L'ex sindaca Rossana Soffritti ha esternato delle riflessioni a seguito della comunicazione di Viola Ferroni in merito all'incompatibilità degli incarichi, assessora del comune di Livorno e segretaria dell'Unione comunale del pd di Campiglia (leggi qui l'articolo correlato).

"La sua personale decisione di chiedere un'interpretazione autentica è stata certamente corretta e rispettabile. - ha commentato in una nota - Così come certamente consequenziale e corretto è stato attenersi all'interpretazione che la commissione nazionale ha dato all'unanimità. È per questo che molti componenti del nostro partito hanno ritenuto che fosse giusto rispettare quella interpretazione. Essendo poi la Commissione Nazionale di Garanzia l'organo più alto gerarchicamente, non sarebbe stato neanche possibile fare un ricorso, oltre che incomprensibile. Considerato che le commissioni di questo tipo non sono organi di polizia e intervengono solo se sollecitati, una volta che si interpellano poi se ne rispettano le decisioni. Tutto qui".

"Viola Ferroni ha un recentissimo e prestigioso incarico di assessore a Livorno, che comprensibilmente viene per lei prima di ogni altro ruolo e bene ha fatto a scegliere prima di tutto a contribuire al governo di una città che avevamo perso 5 anni fa con grandi conseguenze negative per il governo di molte scelte di rango provinciale e che con grande soddisfazione è tornata al centrosinistra. - ha aggiunto - Condivido il fatto che la politica debba lavorare molto in questo territorio e non solo.
Certamente dando una struttura ai nostri circoli e alla nostra federazione che dopo la sconfitta a Piombino ha comprensibilmente e doverosamente subito un contraccolpo dal quale però bisogna uscire velocemente. Sono importanti le strutture ma ancora di più lo sono le idee che queste strutture riescono a veicolare e condividere, la capacità di farsi portavoce di istanze che vanno interpretate e di fare proposte serie che si contrappongano con forza all'avanzare delle destre".

"Ripartiamo dai nostri circoli - ha concluso Soffritti - che siano luoghi aperti che raccolgano le diverse sensibilità unite dalla determinazione di difendere principi e che si facciano laboratorio di discussione e proposte politiche nuove, adatte alle sfide attuali e con un po' di visione che superi il breve periodo e le storture di una certa politica che mira solo al consenso immediato".



Tag

Clinton incontra Zingaretti a New York: "Sono così felice di vederti, Thank you!"

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Cronaca