QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 12°14° 
Domani 14°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 06 dicembre 2019

Politica sabato 20 agosto 2016 ore 15:02

Niente bando, il trasporto scolastico non cambia

Foto d'archivio

Almeno fino a dicembre 2016. Comune dei Cittadini: “C’era tutto il tempo per formulare un nuovo bando pubblico anche in base alla nuova normativa"



CAMPIGLIA MARITTIMA — Con una proroga la giunta campigliese ha deciso di riaffidare il servizio di trasporto scolastico a Job is life, con sede a Isernia, che già da tre anni ha curato il servizio per i ragazzi delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado.

La decisione, come viene riportato nella delibera, è legata ai tempi che non permetterebbero di aprire un bando di affidamento che si risolva entro l’inizio del nuovo anno scolastico. Quindi, intanto, la Job is life procederà fino al 31 dicembre 2016, per un impegno economico di circa 70mila euro; l’impegno secondo il bando di affidamento è scaduto il 30 giugno.

Sul trasporto scolastico c’è sempre stata una gran polemica a Campiglia, Comune dei Cittadini e Movimento 5 stelle in pole. Questa volta a intervenire è Cdc che torna sull’argomento.

“Sono tremende bugie quelle dichiarate dalla Giunta nella delibera del 28 luglio 2016 che riaffida il trasporto scolastico alla ditta Job is Life. – hanno detto - La motivazione data nella delibera afferma che data la nuova normativa l’amministrazione non riuscirebbe a predisporre un nuovo bando in tempo per l’inizio dell’anno scolastico, è una falsità assoluta visto che l’amministrazione già aveva prorogato di un anno il servizio e già sapeva che a giugno sarebbe scaduto quello prorogato; quindi avrebbe dovuto predisporre un nuovo bando”.

Ma c’è dell’altro. “I tre anni di servizio della ditta si sono contraddistinti da una incredibile sequela di problemi: - hanno tenuto a sottolineare - dai mezzi che spesso non erano adeguati al servizio di trasporto bambini perché fatiscenti, oppure mezzi che non risultavano nella lista consegnata al Comune, autobus fermi per guasti o per mancanza di carburante, trasbordi di bambini da un mezzo all’altro sulla carreggiata. Per non parlare dei rapporti di lavoro con i dipendenti, pagati sempre in ritardo, sprovvisti della necessaria documentazione per il trasporto e ci fermiamo qui. Tutti episodi che in questi tre anni sono stati da noi denunciati e portati in consiglio comunale”.

In merito era stata convocata una commissione il 24 marzo andata deserta, l’argomento è stato respinto dal consiglio comunale dell’11 aprile per poi, nuovamente in commissione, stabile che il servizio sarebbe stato prorogato. “C’era tutto il tempo per formulare un nuovo bando pubblico anche in base alla nuova normativa. – hanno concluso Cdc - Alla nostra amministrazione interessa di più dare lavoro alla Job is life che tutelare la sicurezza e la qualità del trasporto scolastico dei bambini”.



Tag

Mes, Giarrusso: «Lo voteremo con il Pd? Questo lo dice lei»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Attualità