Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:15 METEO:PIOMBINO12°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 01 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Camera, il labiale di Donzelli durante l'intervento di Gardini

Attualità martedì 27 agosto 2019 ore 14:15

Una nuova sezione per l'asilo nido

La lista d’attesa scende da 19 a 15 bambini. La spesa finanziata coperta anche con fondi europei. Ecco tutti i provvedimenti



CAMPIGLIA MARITTIMA — Una nuova sezione a tempo pieno per bambini medio-grandi all'asilo nido per l’anno educativo 2019-2020. Il provvedimento è arrivato con una delibera di giunta. 

La sezione sarà composta da 8 bambini ed è collocata al nido I Colori del Mondo dove la composizione della struttura viene ad avere con questa, due sezioni di bambini a tempo pieno medio grandi con 12 e 8 posti, una sezione piccoli (bambini fino ai 12 mesi d’età) e una sezione di bambini medio grandi a tempo parziale con 18 bambini. 

Con la nuova sezione formata i posti in più, saranno quattro, mentre gli altri quattro provengono dalle altre sezioni. La scelta dell’amministrazione comunale di aggiungere una sezione è scaturita dalla lista d’attesa piuttosto lunga (19 bimbi) e dai pensionamenti delle educatrici comunali che avrebbero portato a una diminuzione di posti se non riorganizzato il servizio come invece è stato fatto.

“L’istituzione della nuova sezione nasce dalla volontà dell’amministrazione di accorciare le liste di attesa al fine di far fruire al maggior numero possibile di bambini del servizio di nido comunale – ha spiegato l’assessore all’istruzione e politiche educative Iacopo Bernardini – e, sempre in quest’ottica, ci siamo attivati con un avviso pubblico finalizzato all’acquisizione di ‘posti bambino’ nelle strutture private, con l’accollo, da parte del comune, della differenza tra la quota prevista per il servizio comunale e quella del privato”.

La sezione sarà gestita dal personale della Coop Di Vittorio come già avviene per quella a tempo parziale e per l’altra a tempo pieno dei 18 bambini medio grandi presenti nel centro 0-6 anni in continuità con le due classi di scuola dell’infanzia statale. 

“Le spese occorrenti saranno in parte finanziate con fondi europei veicolati tramite la Regione Toscana – ha aggiunto Bernardini - in seguito all’accoglimento del progetto presentato sul bando POR FSE”.

Riguardo allo stesso bando POR FSE su cui il Comune ha emesso l’avviso per l’acquisto di posti presso le strutture educative private accreditate, queste dovranno manifestare l’interesse ad accogliere bambini che sono nella lista d’attesa dei servizi comunali presentando domanda entro il 2 Settembre.

I servizi comunali direttamente gestiti o affidati accolgono complessivamente 64 bambini, in continuità percentuale con gli anni passati. Nel 2018 le nascite nel comune sono state 69, e pare immutata la tendenza per l’anno in corso. Fino a due anni fa i posti al nido erano 81, inclusa una sezione di spazio gioco educativo che, dallo scorso anno, è stata annullata per mancanza di domande che invece sono numerose per il nido a tempo pieno e a tempo parziale con il pasto. Le condizioni socio economiche e gli stili di vita producono un calo delle nascite mentre stabile è la domanda di usufruire di servizi educativi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Casa di Margot ha segnalato che gli altri Comuni non abbiano servizio di accalappiatura e canile come previsto dalla legge
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Sport