comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:PIOMBINO16°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 04 dicembre 2020
Tutti i titoli:
corriere tv
Covid, Conte: «Da subito attivo il piano ‘Italia cashless' per gli acquisti con carte, ma non online»

Attualità lunedì 19 ottobre 2020 ore 16:04

Parco in prestito alla scuola Amici

Il pacchetto di via Veneto

Viste le norme anti-Covid, una soluzione temporanea per garantire agli alunni spazi adeguati per l'attività didattica e ricreativa all'aperto



CAMPIGLIA MARITTIMA — Il parchetto giochi di via Vittorio Veneto a Campiglia Marittima viene da oggi riservato in esclusiva all’attività didattica e ricreativa all’aperto della vicina scuola primaria di Campiglia Marittima. 

La scuola primaria Michele Amici, infatti, è l’unico plesso del comune a non avere uno spazio esterno di pertinenza, e se, fino ad oggi questo non aveva rappresentato un problema, con l’arrivo della pandemia la disponibilità di un’area all’aperto è diventata una necessità. La finalità è quella di garantire la disponibilità di un’area all’aperto per una gestione ottimale del tempo scuola nel rispetto delle norme anti Covid 19.

“Abbiamo cercato insieme alla dirigente scolastica una soluzione il più tempestivamente possibile per mettere in condizione la scuola Amici di avere il proprio spazio all’aperto. - ha dichiarato l’assessore alla scuola Iacopo Bernardini - E, dopo un confronto con il personale docente ed i nostri tecnici, è stata scelta l’area per la vicinanza alla suola e le caratteristiche che con pochi accorgimenti hanno permesso di adeguare il giardino messo a disposizione con la firma dell’ordinanza sindacale del 15 Ottobre. Oltre alla pulizia generale e alla sanificazione dei giochi e degli arredi è stato installato un parapetto più alto sulla parte che si affaccia su via di Venturina. Preciso - ha aggiunto Bernardini - che questa è comunque una soluzione temporanea e che dalle prossime settimane avvieremo un lavoro di ricognizione e valutazione per individuare un’area da destinare alla scuola in modo permanente”.

La sindaca Alberta Ticciati ha sottolineato che la destinazione di un’area verde pubblica all’uso esclusivo della scuola rientra nel quadro normativo dell’emergenza sanitaria in atto che, in quanto tale, assegna al sindaco il compito di adottare i provvedimenti finalizzati a prevenire e contrastare il contagio a tutelare la salute pubblica.

“L’ordinanza - ha spiegato la sindaca - si ispira al Documento del Ministero dell’istruzione per la pianificazione delle attività scolastiche, educative e formative in tutte le istituzioni del Sistema nazionale di Istruzione per l’anno scolastico 2020/2021 che indica ove le condizioni climatiche lo permettano, di prevedere un ampio utilizzo di spazi esterni. Ci tengo anche a rassicurare la cittadinanza che si sta lavorando, come ha detto anche l’assessore Bernardini – ha spiegato la sindaca – affinché la soluzione per la scuola non abbia come conseguenza la sottrazione di spazi verdi pubblici alla cittadinanza tanto preziosi per tutti sempre, e di più in questo periodo; sarà quindi cura dell’amministrazione comunale fare un percorso per far sì che la possibilità e l’opportunità di individuare un’area verde per la scuola non vada a creare un disagio per gli altri cittadini”.



Tag

Programmazione Cinema Farmacie di turno


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità