comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 21°31° 
Domani 20°33° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 15 agosto 2020
corriere tv
Portofino, le baie lontane dal jet set usate per invecchiare lo spumante

Attualità mercoledì 25 aprile 2018 ore 07:00

Per il Consiglio i conti sono in ordine

Durante il Consiglio comunale è stato fatto il punto sulla situazione delle casse comunali. Rendiconto positivo, sinonimo di tranquillità



CAMPIGLIA MARITTIMA — Nella seduta consiliare del 24 aprile è stato certificato un avanzo di amministrazione di circa 5mila euro, costituitosi previo risanamento del disavanzo dell'esercizio 2015 di 70mila euro (da coprire entro la legislatura) e del disavanzo tecnico di 700mila euro formatosi nell'esercizio 2014 a seguito del riaccertamento straordinario dei residui per il passaggio alla contabilità armonizzata.

Tale risultato è stato raggiunto attraverso un impegnativo lavoro della struttura comunale nell’applicare il nuovo principio della contabilità armonizzata in base al quale si spende ciò che realmente si incassa; l'accertamento dei tributi e delle sanzioni del codice della strada non versati ha permesso di registrate entrate per circa 2 milioni di euro, destinate alla copertura del bilancio corrente, e ha consentito accantonamenti per fondo crediti di dubbia esigibilità e passività potenziali per 4 milioni 6mila euro, salvaguardando gli equilibri di bilancio.

Grazie alla positiva situazione di cassa con 3 milioni 700mila euro di risorse e alla tempestività operativa, i tempi di pagamento delle fatture sono tra i più rapidi d’Italia: il tempo medio di pagamento delle fatture è di 114 giorni a livello regionale (la legge ne prevede 60), mentre nel comune di Campiglia Marittima i giorni medi sono 5,75.

La spesa per il personale rappresenta il 29% della spesa corrente, mentre il flusso delle entrate é di circa 13milioni per uscite sostanzialmente di pari importo.

Con l’abolizione del patto di stabilità sono stati svincolati numerosi investimenti e accantonate, grazie al fondo pluriennale vincolato, le risorse necessarie per il finanziamento nel triennio 2018/2020, con un esiguo ricorso all'indebitamento (5,75 milioni nel 2017) che nel quinquennio 2013/2017 si è ridotto di 1,73 milioni di euro. 

La sindaca Rossana Soffritti e l'assessora al bilancio Viola Ferroni hanno commentato come questo rappresenti "l'inconfutabile messaggio derivante dai numeri del rendiconto è assolutamente positivo e pone il comune in una situazione di tranquillità". 

"Abbiamo recepito appieno lo spirito delle nuove norme che rendono i bilanci degli enti pubblici più simili a quelli aziendali, quindi più chiari e di facile comprensione, confermando il trend di stabilità e solidità cui storicamente nel nostro comune, grazie ad una accurata e costante attenzione ai conti ed una lungimiranza di programmazione, siamo abituati. - hanno aggiunto - Gli stessi numeri però non esimono da una riflessione politica necessaria sulla fiscalità degli enti locali, ai quali sono chieste maggiori competenze con minori disponibilità. L'auspicio è che, allineati i bilanci di tutti gli enti pubblici secondo i medesimi criteri, si responsabilizzi l'azione politico-tecnica lasciando maggiormente liberi di gestire le proprie risorse ognuno di essi in particolare i comuni, che rappresentato il primo interfaccia istituzionale con i cittadini".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Attualità

Politica