Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:19 METEO:PIOMBINO19°23°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 30 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il fiore cadavere di 8 anni sboccia per la prima volta: il timelapse del raro evento

Politica domenica 19 giugno 2022 ore 18:59

Rigassificatore, preoccupa il rilancio dell’area

Un rigassificatore (foto di repertorio)

Le forze politiche di minoranza in una nota e dall’Unione comunale Pd in un’altra la preoccupazione rispetto allo scenario annunciato



CAMPIGLIA MARITTIMA — Tutte le forze politiche di Campiglia Marittima si sono espresse sulla questione del rigassificatore nel porto di Piombino.

In una nota congiunta Gruppo 2019, Lega, Psi e Gruppo Marconi hanno sottolineato come “la quasi totalità dei cittadini è convinta che la prospettiva di questo territorio debba ricercarsi nella riconversione verso il turismo, la rigenerazione ambientale, il rilancio delle attività produttive, anche industriali, secondo nuovi criteri di sostenibilità”.

“Non è solo un problema di sviluppo, ma anche di mantenimento di ciò che produce già nel territorio. - hanno proseguito - La valutazione di altre soluzioni di sostegno alla necessità energetica del paese è auspicabile, come installare impianti innovativi di energie rinnovabili nelle zone da bonificare, proposta a gran voce da diverse parti politiche.
Nell'ultimo consiglio comunale, è stata chiesta la posizione dell'Amministrazione di Campiglia a riguardo e sembra essere chiaramente preoccupata per questa prospettiva che si fa ogni giorno più reale.
Per questo tutti i gruppi consiliari di minoranza, uniti, esortano la Giunta Campigliese a schierarsi a fianco delle altre Amministrazioni affinchè si alzi una voce corale a tutela di tutto il territorio e del suo sviluppo futuro, contro l’imposizione dall'alto di un progetto estremamente dannoso, indifferente alle esigenze locali”.

E, seppur condita da polemiche, la sindaca Alberta Ticciati ha manifestato al fianco dei sindaci della Val di Cornia contro il progetto del rigassificatore (leggi qui sotto l’articolo collegato).

Una posizione è arrivata anche dall’Unione comunale Pd campigliese. “Agricoltura di qualità, itticoltura, turismo di qualità che punta ad ampliare i servizi, ad allungare la stagione e a richiamare nuove presenza turistiche, supporto alle filiere agroalimentari, tutela della risorsa idrica e investimenti sulla sicurezza idraulica. Tutto questo, o molto di tutto questo, potrebbe essere vanificato con l'arrivo del rigassificatore. Bene ha fatto la sindaca Alberta Ticciati a prendere una posizione netta di contrarietà al progetto, lo ha fatto ancora più nettamente dopo l’incontro in Regione dove è emerso con più chiarezza che quanto chiede il Governo a questo territorio non dà ad esso e a chi lo amministra, le risposte e le garanzie necessarie. - hanno commentato dal Pd - Per questo la sindaca, in quell’occasione ha chiesto al Presidente della Regione di organizzare un incontro con il Governo. In uno scenario in cui è irrinunciabile e non rinviabile una rigenerazione in chiave ecologica del modello di sviluppo globale, in un contesto in cui l’intero pianeta rivendica misure drastiche sul cambiamento climatico, si ha il coraggio da parte del Governo di chiedere a questo territorio di accettare un progetto che va in senso opposto: abbiamo dimostrato per anni di saperci mettere a disposizione responsabilmente per l'interesse superiore della nazione, ora è arrivato il momento di chiedere al Governo e al nostro partito nazionale che sappiamo bene essere forza di governo, di larghe intese, di valorizzare il nostro territorio con l'impegno a una riconversione verde: non sarebbe comprensibile, ne accettabile investire in una nuova industria impattante, chiediamo invece con forza di avviare le tanto attese bonifiche del Sin e proponiamo di utilizzare le aree industriali dismesse per un grande progetto di rinnovabili e un parco di archeologia siderurgica contemporanea. Chiediamo rispetto e supporto nella costruzione di un futuro possibile per noi e per le generazioni future e ci aspettiamo che il Presidente della Regione da Commissario per l’opera riesca a rappresentare la complessità del nostro territorio al Governo, dal quale ci aspettiamo di essere a breve convocati”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
​La condanna riguarda 4 dei 10 casi di morti sospette avvenute nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Piombino fra il 2014 e il 2015
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

RIGASSIFICATORE

Attualità

Attualità

Lavoro