Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:PIOMBINO16°21°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 25 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Lavrov all'Onu: «L'Occidente vuole smembrare e cancellare la Russia»

Attualità sabato 13 marzo 2021 ore 08:59

Venduti 12 alloggi Carep

L'assessora Fossi e la curatrice Lombardi

L'assessora Fossi: "Ci auguriamo che segua la vendita di tutti gli altri nel minor tempo possibile per la soluzione definitiva della vicenda"



CAMPIGLIA MARITTIMA — A meno di un anno e mezzo di distanza dall’azione intrapresa dall’amministrazione comunale di Campiglia Marittima, si è sbloccata la questione per gli alloggi Carep invenduti nell’area Peep ex Campo di aviazione a Venturina Terme.

Venerdì 12 marzo si è sancita nella saletta comunale di Venturina la parziale conclusione della vicenda con l’assegnazione di 12 degli alloggi invenduti del condominio di via Fellini. Si è proceduto, in questa data, alla conferma delle manifestazioni d'interesse all'acquisto formulate da altrettanti aspiranti acquirenti nell'ambito del concordato preventivo instauratosi presso il Tribunale di Prato, competente per territorio, già dal 2015.

A monte di tutto, ha ricordato l'Amministrazione in una nota, la crisi generale e quella del mercato immobiliare che hanno colpito, in questo caso, la società Cooperativa Carep. Tra tutti gli edifici da questa realizzati, uno in particolare, ha avuto particolari criticità e precisamente il grande condominio ubicato tra via Anna Magnani e via Fellini comprendente complessivamente 75 unità immobiliari. Di questi 75 appartamenti trenta sono stati venduti in periodi anteriori al concordato preventivo e 45 sono rimasti, fino ad oggi, nella disponibilità del concordato stesso che non ha potuto far fronte ai numerosi costi di gestione maturati nel corso del tempo. Ciò ha determinato, oltre che notevoli disagi per le trenta famiglie abitanti in quel condominio che, più volte, hanno subito distacchi di luce, acqua e gas, anche una scarsa appetibilità sul mercato degli appartamenti in esso compresi, che sono stati oggetto di forti deprezzamenti e scarsa attenzione da parte del pubblico. L'amministrazione comunale di Campiglia Marittima, per sbloccare la stagnazione delle vendite, l'assessora Elena Fossi ha ritenuto opportuno coinvolgere, tutte le agenzie immobiliari del territorio, l'amministratore del condominio Giacomo Gherardini e la curatrice del concordato Matilde Paola Lombardi per capire, dai loro rispettivi punti di vista, le criticità collegate a quel condominio. Da questo confronto è nata l'idea di dover promuovere, pur nel rispetto delle ferree regole determinate dalle disposizioni della legge fallimentare, le vendite in misura massiccia raccogliendo delle manifestazioni di interesse da parte dei possibili acquirenti. E così è stato. Dopo aver raccolto dodici manifestazioni di interesse, le stesse sono state sottoposte al parere dei commissari liquidatori, del comitato dei creditori e, infine, all'autorizzazione del Tribunale di Prato. Una volta eseguita la pubblicità prevista dalla legge sui maggiori quotidiani locali e nazionali, in mancanza di ulteriori offerte, si sono potuti assegnare i dodici appartamenti agli originari offerenti.

"Ci auguriamo che alle assegnazioni dei dodici alloggi di oggi, seguano anche quelle di tutti gli altri nel minor tempo possibile per la soluzione definitiva della vicenda. – ha commentato l’assessora Elena Fossi – Questo importante risultato è il frutto di un impegno su più fronti, in primis, delle agenzie immobiliari del Comune che non posso non ringraziare per l'importante lavoro svolto con il preciso intento di risollevare le sorti di un'intera area del territorio in cui, tra l'altro, il Comune ha investito molto ed è divenuta e potrà divenire ancora, nel corso del tempo, una zona dalle eccellenti potenzialità in termini di qualità abitativa. Inoltre con questa operazione si è potuto risolvere il problema casa a tante persone, per lo più coppie giovani, le quali, vivendo fino ad oggi in appartamenti in locazione, potranno contare in un'abitazione propria con un investimento non esoso ed estremamente importante per la nostra cultura e modo di vivere. Un ringraziamento particolare – ha conclso Fossi – lo rivolgo anche alla curatrice del concordato, la dottoressa Lombardi e ad Andrea Venturi, rappresentante legale della società, per la disponibilità dimostrata alla condivisione del percorso intrapreso”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'avviso dalla sala operativa della Protezione civile regionale che segnala temporali forti e rischio idrogeologico su gran parte della Toscana
DOMANI AVVENNE
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità