Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO22°23°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 26 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, scontri al corteo No green pass: i manifestanti sfondano il cordone della polizia

Attualità venerdì 04 settembre 2015 ore 17:56

Centro commerciale a Tor di Sale, primo incontro

La società Lvmh che sta comprando l'ex centrale Enel ha incontrato il sindaco e i rappresentanti del Wwf. Giuliani: "Sinergia con tutti i soggetti"



PIOMBINO — "Partire dall’identità del territorio e cercare una sinergia con tutti i soggetti interessati. Con questo spirito - spiega una nota emessa dall'amministrazione comunale - si è svolto questa mattina presso l’oasi del WWF un primo incontro in cui i rappresentanti degli investitori (la società Lvmh acronimo di Louis Vuitton Moët Hennessy) che stanno acquisendo l’ area della centrale Enel hanno illustrato ai rappresentanti del WWF la proposta progettuale di riqualificazione e riconversione industriale dell’area in chiave ecologica". 

All’incontro hanno partecipato anche il sindaco Massimo Giuliani, l’assessore all’ambiente Marco Chiarei con alcuni tecnici del Comune e due ricercatori dell’Università di Pisa che si occuperanno delle operazioni di bonifica.

"L’incontro è servito a illustrare la proposta progettuale dell’area, che prevede come noto la realizzazione di un Mall al posto della centrale costruito su una piattaforma di legno e secondo criteri di bioarchitettura, insieme a un recupero a verde dell’area sottostante, la creazione di un centro museale esterno e di percorsi didattici sull’ambiente. 

Una proposta che si caratterizza per l’alta valenza ambientale e paesaggistica e per la volontà di partire dalle peculiarità ambientali e culturali del territorio per costruire un progetto equilibrato e sostenibile. Legno, vetro, acqua, piante saranno gli elementi che caratterizzeranno il nuovo volto della centrale.

L’incontro quindi è stato l’occasione per affrontare molti aspetti, da quelli legali, alle questioni architettoniche, ambientali.

Un momento importante di conoscenza e di confronto proficuo per recepire istanze e necessità legate alle peculiarità dell’area e per creare una sinergia positiva con il territorio.

A questo seguiranno altri momenti di approfondimento con i soggetti interessati con l’obiettivo di calibrare e definire al meglio tutti gli aspetti progettuali, sia per quanto riguarda la bonifica delle aree, sia per la valutazione della ricaduta commerciale ed economica sul territorio.

Per il presidente del gruppo, il miliardario Bernard Arnault, l’area di Tor del Sale è ideale per creare un enorme outlet: l’investimento previsto è di una cifra tra i 120 e i 150 milioni.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Protezione civile regionale ha diffuso un codice giallo attivo su tutta la Toscana. Possibili anche colpi di vento e grandinate
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità