QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 16°19° 
Domani 15°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 20 ottobre 2019

Attualità lunedì 29 giugno 2015 ore 19:40

Chiude il teatro dei Concordi, arrivederci al 2016

Da domani si ferma la stagione al Concordi: il teatro verrà sottoposto a interventi per migliorare le misure di sicurezza. Se ne parla nel 2016



CAMPIGLIA — Domani si chiuderà per l'ultima volta il sipario del teatro dei Concordi. Lo storico stabilimento ha bisogno di una bella messa a punto e si prende una pausa di diversi mesi dato che la riapertura non è prevista prima del 2016.

Anche se i lavori partiranno solo dopo l’estate, il teatro chiude per adeguarsi a nuovi standard di sicurezza in vista di una nuova gestione che avrà l’obiettivo di ridefinire l’offerta e disegnare un cartellone più ampio. 

Già, perchè torna in discussione anche la parte artistica, finora affidata direttamente all'associazione Teatro dell'Aglio, ma la convenzione scade il 30 giugno.

Come spiega il vice sindaco Jacopo Bertocchi: "Abbiamo deciso di predisporre un bando di gara per rimettere il Concordi nel circuito e vedere chi è interessato a gestirlo con nuove idee. Ovviamente tra i candidati ci sarà il “Teatro dell’Aglio” che ha svolto un ottimo lavoro. Ci saranno dei punteggi divisi per competenze tecniche, esperienza in teatro sociale e altre caratteristiche in base alle quali poi avverrà la scelta. Il fine è di aumentare l’offerta di spettacoli e iniziative".

"Ufficio tecnico e dirigenti se ne stanno già occupando – ha precisato - e definiranno nel dettaglio quello che verrà fatto. Proprio perché questa va vista come un’occasione per una nuova ripartenza e non un punto d’arresto. Tra lavori e collaudi finali, mi auguro che l’intervento si concluda per fine anno o inizio 2016. Visti i tempi tecnici necessari sia per questo che per il bando di gara per la gestione, penso che quindi la stagione teatrale, con un’offerta più ricca, ripartirà ad anno nuovo. E comunque Fts, il circuito toscano di Fondazione Toscana Spettacolo ne sarà sempre un punto di riferimento".



Tag

Centrodestra, Maglie: «Che sia il crocifisso o i tortellini chiediamo rispetto per quello che noi siamo»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità