Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:12 METEO:PIOMBINO24°34°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 24 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Le fiamme avvolgono i boschi intorno a Vieste
Le fiamme avvolgono i boschi intorno a Vieste

Attualità giovedì 07 marzo 2024 ore 16:58

Ministro Urso in fabbrica poi incontra i sindacati

Il ministro Adolfo Urso a Piombino

Il ministro delle imprese e del made in Italy Adolfo Urso ha visitato lo stabilimento siderurgico di Piombino per poi incontrare i sindacati



PIOMBINO — Attesa visita del ministro delle imprese e del made in Italy Adolfo Urso che è arrivato a Piombino per vedere con i suoi occhi lo stabilimento siderurgico piombinese oggi in capo a Jsw dopo la firma dei nuovi protocolli d’intesa per il rilancio delle acciaierie.

"È stata l’occasione per fare un sopralluogo delle aree, oltre che per incontrare i lavoratori e i rappresentanti delle istituzioni locali e regionali. - ha spiegato il ministro Urso - Siamo pienamente impegnati per il rilancio di questo polo, che può e deve tornare a essere un punto di riferimento per l’industria del Paese, nell’ambito del piano siderurgico nazionale. La prospettiva degli accordi di programma nei prossimi mesi, con i relativi investimenti privati, ci fa guardare al futuro con fiducia".

Il ministro Urso ha dunque visto le aree che riguarderanno i progetti di Jsw e Metinvest - Danieli, convinto che potranno coesistere. Entro 3 o 4 mesi si chiuderanno gli Accordi di programma che si inquadrano nel piano siderurgico nazionale la cui presentazione è prevista per la fine di Giugno 2024.

"Una visita - ha commentato il sindaco Francesco Ferrari - che conferma l’interessamento concreto del Governo al rilancio della siderurgia per far tornare Piombino al centro delle dinamiche nazionali. I primi punti fermi li abbiamo messi, adesso è il momento di lavorare ad accordi di programma finalmente concreti e vincolanti per dare garanzie ai lavoratori, tutela all’ambiente e rilancio economico alla città".

Il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani ha espresso soddisfazione per il percorso intrapreso: “Oggi è un giorno importante per Piombino e la Toscana. Il ministro Urso con la sua presenza ha riconosciuto finalmente a Piombino la caratteristica di essere uno dei quattro centri siderurgici di interesse nazionale e di prospettiva internazionale. Nell'incontro odierno si sancisce quello che è il frutto della firma dei due accordi che volutamente sono stati separati, da un lato con gli indiani di Jsw che andranno avanti con la produzione di lunghi, rotaie, mentre l'altro con Metinvest-Danieli che vede un nuovo insediamento che dal 2027 consentirà un secondo polo siderurgico per la produzione di piani, in quella che una volta era l'area ex Lucchini. La presenza degli ucraini di Metinvest apre concretamente alla prospettiva di un nuovo mercato, quello delle rotaie, che in Ucraina devono essere riconvertite in blocco al sistema europeo. Nel frattempo vedete come si stia sgomberando il terreno dai vecchi insediamenti produttivi. Ho la percezione che veramente si vada adesso verso un rilancio fondato non più su alti forni tradizionali, ma sul forno elettrico e sulle nuove tecnologie. A questo punto - ha concluso Giani - bisogna fare presto e bene e mi sembra che finalmente ci sia questo clima, per rilanciare anche prospettive di occupazione e di nuovi investimenti in tecnologia innovativa, molto più verde, molto più sostenibile. In questo modo Piombino riavrà il duplice ruolo, da un lato di polo siderurgico, dall'altro di luogo che sviluppa in armonia le proprie potenzialità di richiamo turistico, commerciale e culturale”.

La visita è proseguita poi all’Autorita di sistema portuale dove i rappresentanti di Governo, azienda, Regione e Comune incontreranno i sindacati per approfondire i contenuti del memorandum of understanding. 

Davanti la sede dell'Autorità di sistema portuale ad attendere il ministro Urso il presidio organizzato dall'Unione sindacale di base al quale ha partecipato anche il Coordinamento Art. 1 - Camping Cig.

All'arrivo del ministro Urso il Camping Cig ha consegnato un volantino contenente alcune richieste: "Lo Stato si riprenda lo stabilimento per rilanciarlo, senza privati di mezzo, e da tale posizione di forza si confronti con la multinazionale italo-ucraina liberarsi di Jsw non comporta affatto, meno che mai in campagna elettorale, una nuova delega in bianco, rilasciata stavolta a Metinvest-Danieli. Consapevoli che per ora esso è fatto soltanto di parole, sul progetto di quest’ultima devono pronunciarsi lavoratori e cittadini a cominciare dal piano industriale vero e proprio, prima che venga firmato un nuovo accordo di programma; questo dovrà contenere precisi vincoli e penali su lavoro e ambiente, a differenza del passato, per evitare nuove, scandalose inadempienze. Al ministro Urso chiediamo di tornare a Piombino per svolgere un'assemblea pubblica per discutere del piano industriale prima della firma dell'Accordo di programma". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Era una persona molto conosciuta ed era stato dipendente del Comune di San Vincenzo. Il cordoglio dall'amministrazione comunale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Cronaca

Attualità