QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 14°15° 
Domani 14°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 08 dicembre 2019

Attualità martedì 20 ottobre 2015 ore 19:18

La lettera degli amici a Elia

Con una lettera aperta alcuni amici di Elia Barbetti hanno voluto esprimere il dolore per la perdita e il ricordo del caro amico.



SAN VINCENZO — Ospitiamo le parole degli amici di Elia Barbetti, il 17enne morto a Milano mentre era in gita per visitare Expo. 

"Giovedì mattina, ognuno è impegnato nelle sue cose … ma squilla un telefono. La notizia. Attimi di terrore, chi non ci crede, chi pensa a uno scherzo. Siamo increduli, sconvolti, le persone ci guardano senza capire il motivo delle nostre reazioni. Ci precipitiamo tutti insieme a casa e il telegiornale ci conferma ogni dubbio. “Elia cade dal sesto piano …”

Il dolore che ci hai lasciato è qualcosa di indescrivibile, solo noi che lo condividiamo possiamo capire ciò che proviamo. Sei un ragazzo d’oro, un fratello per tutti, anzi IL fratello di tutti. Una persona che ci ha insegnato tanto, il nostro vero amico.

Quante volte ci hai spronato a non mollare mai e a rialzarci dopo ogni sconfitta. Sei sempre stato il nostro punto di forza; lo dimostravi in campo dopo ogni goal subito incoraggiando i tuoi compagni dicendo “Animo eh, abbiamo preso solo un goal, un goal non è niente!”, riuscendo così a dare la carica giusta in campo. Il tuo ottimismo, la tua voglia di vivere, sei sempre stato amato da tutti, e anche chi ti conosceva da poco stringeva subito con te un legame speciale. 

Perché questo sei, un ragazzo speciale capace di strappare un sorriso in ogni situazione, anche le peggiori; quando vedevi qualcuno in difficoltà ti precipitavi e con un tuo sorriso riuscivi a far diventare tutto più bello. Già, quel tuo sorriso, un sorriso e una risata inimitabili, carichi di gioia e positività. Quanto sei bello Eli. Quei tuoi modi di fare unici, quel tuo essere sempre travolgente. 

Cinque le caratteristiche di cui andavi fiero: personalità, carisma, carattere, attaccamento alla maglia e senso dell’appartenenza al gruppo. L’amore grande che hai ricevuto dalla tua famiglia, da Sara la tua mamma, Eros il tuo babbo, Rebecca la tua affettuosa sorella, ha potuto renderti così speciale. 

Vogliamo ringraziare i tuoi genitori per averci donato un amico come te. Saremo tutti con te giovedì 22 ottobre alle ore 15,00 nella Chiesa di Sant’Alfonso a San Vincenzo, con Don Cristoforo e tutte le persone che ti vogliono bene. Ci ritroveremo tutti insieme anche domenica 25 ottobre alle ore 14,00 allo stadio Piero Biagi di San Vincenzo a tifare per te.
Caro Elia, ciò che sei per noi, forse nessuno può né saperlo, né immaginarlo.
Perchè quel sorriso rimanga per sempre … Ciao golden boy!
I tuoi amici".



Tag

Manovra, Boschi: «Lavoreremo per eliminare del tutto sugar tax»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Spettacoli