QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 14° 
Domani -1°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 17 febbraio 2019

Attualità mercoledì 05 ottobre 2016 ore 19:06

Ok all'aumento delle tariffe Asa

Parliamo del 2,7, contro il 6,5 proposto dalla società che gestisce il servizio idrico nel livornese. Si chiude il capito della bagarre tra i sindaci



LIVORNO — Approvati a maggioranza gli aumenti delle bollette di tutti i gestori del servizio idrico regionale, a deciderlo l'assemblea dei sindaci dell'Autorità Idrica Toscana. 

Il caro bolletta lo avevamo già annunciato, portando all'attenzione dei lettori la bagarre politica tra i sindaci Pd della provincia di Livorno e l'asse Livorno-Suvereto per quanto riguarda gli aumenti Asa spa (leggi gli articoli correlati).

L'aumento contemplato è stato frenato comunque al 2,7 per cento, invece del 6,5 per cento. E' andata male ai cittadini delle altre zone della Toscana che si vedranno incrementare i costi in bolletta anche del 6,8 per cento (il caso di Acque che gestisce il servizio nelle zona di Pisa, Cuoio ed Empoli) dove si è scongiurato il 7,7 per cento proposto.

Gli altri incrementi sono Gaia (zona Versilia, Massa e Carrara) del 5 per cento; Geal (città di Lucca) del 6,5 per cento; Publiacqua (zona Firenze, Prato, Pistoia) del 4 per cento invece del 7,5 per cento; Nuove Acque (zona Arezzo): del 3,8 per cento; Acquedotto del Fiora (zona Grosseto e Siena) del 4,4 per cento invece del 4,9 per cento.

In questa maniera si è voluto portare avanti la possibilità di attuare gli investimenti necessari fino al 2020, tenere coperti i vari piani di gestione e contenere le batoste in bolletta ai cittadini.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Politica

Politica