Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PIOMBINO10°18°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 28 marzo 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Usa, sparatoria in una scuola a Nashville: i momenti dopo l'assalto

Lavoro mercoledì 28 febbraio 2018 ore 19:52

"Ci permettiamo di avere dubbi sull'operazione"

Dopo aver parlato faccia a faccia con il ministro Calenda, gli operai aderenti al Camping Cig puntualizzano su alcune questioni



PIOMBINO — Il coordinamento Art.1 - Camping Cig ha qualche osservazione da fare dopo l'arrivo e le parole del Ministro Carlo Calenda sulla questione Aferpi. 

"Noi ci permettiamo di avere dei dubbi sulla consistenza dell’operazione (l'accordo tra Cevital e il gruppo indiano di Jindal, ndr) e sugli eventuali tempi di attuazione; per cui ci permettiamo anche di fare alcune osservazioni", hanno scritto in una nota. 

Osservazioni che riportiamo integralmente: "Che il termine del 2 Marzo sia effettivamente ultimativo: o c’è la firma sul preliminare di vendita o c’è il commissariamento. Con la vendita tra privati (da Cevital a Jindal) il ruolo dei lavoratori e dei sindacati è decisamente ridotto: non esiste l’obbligo di un parere positivo dei lavoratori, che saranno costretti a prendere ciò che viene. Quindi l’unico interlocutore possibile per i lavoratori diventa il Governo attraverso il Mise, il quale, si, può accettare o rifiutare il Piano industriale".

"Ciò detto, - hanno aggiunto - i lavoratoti ed i sindacati devono obbligare il ministro, chiunque egli sia e qualunque governo rappresenti, a accettare lui come vincolante il parere dei lavoratori che sarà condizionato da: piena conoscenza e ampia discussione di un Piano industriale e finanziario, senza parti segrete o riservate, che non sia una barzelletta come il precedente, ma presenti impegni e tempistiche verificabili e razionali; mantenimento dei livelli occupazionali sia dei diretti che dell’indotto; garanzie su condizioni di lavoro, sicurezza, diritti sindacali; ripresa nel più breve tempo possibile delle attività della fabbrica e garanzie sugli ammortizzatori sociali per tutto il tempo necessario per la ripresa delle attività; definizione chiara degli obblighi e delle competenze per le bonifiche e gli smantellamenti".

Il coordinamento Art.1 - Camping Cig attendono di nuovo il ministro Calenda a Piombino per la presentazione del Piano di Jindal. "Nella sua venuta a Piombino il ministro Calenda, parlando con noi che lo aspettavamo fuori della sala, ha promesso che tornerà a Piombino per presentare ai lavoratori i Piano di Jindal (se esiste). - hanno concluso - Lo prendiamo in parola e incalzeremo lui e chiunque sia il suo successore affinché venga rispettato questo impegno".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tantissime attestazioni di vicinanza alla famiglia per la morte del dottor Tamberi. E' stato direttore del Pronto soccorso dell'ospedale di Piombino
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Toscani in TV