Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO23°25°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 17 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Forum sul clima, Draghi: «Finora siamo venuti meno agli accordi di Parigi, possibili conseguenze catastrofiche»

Attualità martedì 02 febbraio 2016 ore 16:58

Aferpi, Giuliani annuncia un nuovo gruppo tecnico

Il sindaco Massimo Giuliani durante l'ultimo sciopero Aferpi

“Ho confermato che si stia seguendo con la massima attenzione il delicato momento che sta attraversando la messa in atto del programma"



PIOMBINO — Dopo gli incontri riservati con il commissario straordinario Piero Nardi, i vertici di Aferpi Spa e il presidente della Regione Enrico Rossi, il sindaco di Piombino Massimo Giuliani ha convocato le rappresentanze sindacali di Fiom Fim e Uilm.

L'incontro è servito per fare il punto della situazione rispetto all’attuazione del piano industriale di Aferpi. E' stato costituito, presso gli uffici della società, il gruppo tecnico di lavoro tra Comune e azienda.

“Un incontro, - ha detto il sindaco Giuliani - che ha fatto seguito ad altri avuti con i vertici aziendali e la Regione. L’obiettivo è stato quello di proseguire la discussione e il confronto sulle concrete implicazioni urbanistiche del masterplan presentato dalla società”.

Ai rappresentanti sindacali è stato confermato come l'Amministrazione stia seguendo con la massima attenzione il delicato momento che sta attraversando la messa in atto del programma di investimenti. "Abbiamo convenuto - prosegue il primo cittadino - sulla necessità di mantenere unità di azione nel seguire e richiedere la messa in atto di un progetto industriale complesso, che ha l’ambizione di creare lavoro e sviluppo nel medio e lungo termine. Al contempo dobbiamo operare con i vari livelli governativi e l’azienda per assicurare la tenuta sociale del nostro territorio anche garantendo l’erogazione degli ammortizzatori sociali, con particolare riguardo per i lavoratori dell’indotto”.

“In tale contesto non va dimenticato come anche il nodo infrastrutturale costituisca elemento non secondario nel contribuire allo sviluppo dell’area di crisi complessa di Piombino”. In questo senso, oltre al confermato impegno delle autorità regionali e della Port Autority, per il completamento del porto, i sindacati sono stati informati della lettera congiunta inviata di recente dal sindaco e dal presidente Rossi per sollecitare il governo a rendere concreta la dichiarata strategicità della SS398 e veder sbloccate le risorse necessarie al suo compimento.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La lettera: "Buon esempio, spazi puliti e cestini lungo il tragitto potrebbero essere il punto di partenza per non crescere i 'mostri di domani'"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Attualità

Attualità