QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 14° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 17 novembre 2019

Lavoro giovedì 25 gennaio 2018 ore 18:27

Aferpi, lettera a Calenda, gli operai scalpitano

I sindacati hanno scritto una lettera per ottenere un incontro col ministro. Camping Cig incalza, Usb dà appuntamento in largo Caduti sul lavoro



PIOMBINO — Le Rsu Aferpi e Piombino Logistics hanno scritto al ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda per tornare a richiedere un incontro urgente al Mise.

"E' dal 30 Ottobre che non ci sono stati più incontri ufficiali fra le organizzazioni sindacali al Mise sulla vertenza Aferpi, nonostante le numerose richieste delle segreterie provinciali e nazionali di Fim, Fiom e Uilm. - si legge nella lettera - Considerato che da quando ha preso personalmente in carico la vertenza ha sempre dato prova, in ogni occasione, di essere sensibile alle problematiche del sito produttivo di Piombino, e che in ogni uscita pubblica ha sempre dichiarato di aver intrapreso e condiviso con le organizzazioni sindacali l'inaffidabilità di Rebrab e il percorso che porti al superamento di Cevital, per questo siamo a chiederle con urgenza un incontri che affronti: un aggiornamento sulle modalità, tempistiche, meccanismi e scenari che porteranno al superamento di Cevital; garanzie della copertura e del reddito dei lavoratori; che il Governo garantisca la salvaguardia del bene stabilimento, il know how e il mercato affinché al nuovo percorso successivo a Cevital siano preservate tutte le opportunità, presenti e future".

La Rsu Aferpi e Piombino Logistics si riuniranno martedì 30 Gennaio 2018 e, nel caso non arrivi nessuna convocazione al Mise, il consiglio di fabbrica deciderà tutte le iniziative conseguenti.

Parallelamente i lavoratori aderenti a coordinamenti e ad altre organizzazioni sindacali hanno mosso altri passi per accendere i riflettori sulla vicenda Aferpi e tornare a parlare dello stabilimento dopo mesi di silenzio. Campeggia all'ingresso di Piombino uno striscione piazzato dal Coordinamento Art. 1 Camping Cig all'altezza della rotonda della Sol con scritto "2018 Piombino da salvare, scendi in piazza per lottare!"(leggi qui sotto gli articoli correlati).

L'Unione sindacale di base, invece, ha dato appuntamento ai lavoratori, diretti e dell'indotto, per martedì 30 Gennaio alle ore 10,30 sul cavalcavia largo Caduti sul lavoro al motto di "Se non ci parlano altri ci parliamo noi con i lavoratori".

Dina Maria Laurenzi
© Riproduzione riservata



Tag

Maltempo, nubifragio sul litorale romano: mareggiata a Santa Marinella

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità