QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 9° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 22 novembre 2019

Attualità martedì 12 marzo 2019 ore 17:04

Acciaio al piombo, sabato un dibattito pubblico

L'iniziativa è organizzata dal Camping Cig che mette una lente sull'intenzione di avviare test di laminazione di acciai al piombo in Aferpi



PIOMBINO — I possibili test di laminazione di acciai al piombo o acciai automatici nello stabilimento Aferpi a Piombino hanno mosso il coordinamento Art.1 - Camping Cig a fare degli approfondimenti e considerazioni.

Per questo è stato organizzato un incontro pubblico, per sabato 16 Marzo dalle ore 15,30 al Centro Giovani, coordinato da Paolo Gianardi dell'associazione Restiamo Umani. All'iniziativa interverranno Alessandro Babboni del Camping Cig, Mauro Sozzi tecnico siderurgico che illustrerà tecnologia, uso e mercato degli acciai automatici e Francesco Pappalardo medico del lavoro che illustrerà quali sono i rischi da piombino in acciaieria ieri e oggi. 

Invitati a partecipare i lavoratori Aferpi, Rsu, Rls, organizzazioni sindacali, il sindaco di Piombino, i capigruppo del Consiglio comunale di Piombino, l'associazione Ruggero Toffolutti, il Comitato Salute Pubblica di Piombino, Legambiente, Servizio di Prevenzione Lavoro della Az, la Azienda Usl Toscana Nordovest, le forze sociali, associative, politiche e culturali del territorio.

Nelle settimane scorse era stato comunicato l'avvio dei test di acciaio al piombo nelle prime settimane di Marzo, ma al momento la data di inizio sembrerebbe essere slittata e l'iter per le autorizzazioni non risulterebbe ancora concluso. Aferpi ha dato comunicazione alla Regione, coinvolti nelle fasi di valutazioni anche Asl e Arpat.

"Il piombo è un tossico che è considerato (Oms - Organizzazione mondiale della sanità) tra le 10 sostanze al mondo gravemente preoccupanti per i problemi di salute pubblica, che coinvolgono sia i lavoratori che la popolazione generale. - hanno sottolineato in una nota gli organizzatori dell'incontro - Contrariamente a quanto qualcuno afferma, in siderurgia il piombo non si libera nell’aria solo nelle fasi fusorie ma anche in laminazione, per quanto con rischi minori. La ricerca scientifica negli ultimi 20-30 anni ha dimostrato che le basse esposizioni sono comunque in grado, se protratte nel tempo, di determinare importanti effetti peggiorativi dello stato di salute degli esposti. Tali esposizioni potrebbero verificarsi in laminazione, come si è visto in passato a Piombino. L’Oms - hanno aggiunto - ritiene che non esiste una soglia al di sotto della quale l’esposizione a piombo sarebbe sicura”.

Per queste ragioni il Camping Cig ha ritenuto necessario organizzare un incontro dibattito durante il quale riflettere se va evitata la lavorazione di acciai al piombo.



Tag

Patty L'Abbate, senatrice 5 Stelle: «Scudo per Ilva? Domanda senza importanza»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità