QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 14° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 09 dicembre 2019

Cronaca lunedì 07 gennaio 2019 ore 17:56

Meno reati, più arresti: il report dei Carabinieri

In Val di Cornia più di 16mila telefonate sono state gestite dalla centrale operativa dei Carabinieri. Stilato il bilancio 2018



PIOMBINO — La Compagnia Carabinieri di Piombino, da cui dipende il Nucleo Operativo e Radiomobile e 7 comandi Stazione dislocati nei Comuni di Piombino, Campiglia Marittima, San Vincenzo, Suvereto e Sassetta, ha fatto un bilancio della sua attività effettuata sul territorio nel corso del 2018.

In totale sono state 16.372 le telefonate giunte e gestite dalla locale Centrale Operativa del 112 con un aumento del 9 per cento rispetto all’anno precedente. Nell’ottica dei Carabinieri vicini al territorio e alle esigenze dei cittadini sono stati effettuati 4.719 servizi preventivi, sottoponendo a controllo 13.313 persone e 11.077 veicoli. Risulta ridotto il numero dei reati perseguiti che sono stati 1.682 rispetto ai 1.919 del 2017, con una diminuzione pari a -12 per cento.

L’azione quotidiana del Nucleo Operativo e Radiomobile e delle 7 Stazioni ha permesso di trarre in arresto 40 persone, con un aumento del 21 per cento rispetto al 2017, e denunciare in stato di libertà 404 soggetti, con un aumento del 5 per cento.

In questo contesto si registra anche una riduzione del dato relativo a quei reati che destano maggiore allarme sociale, con specifico riferimento ai furti che sono passati da 1.172 (nel 2017) a 899 (nel 2018), quindi con una diminuzione del 23 per cento. Nell’ambito della lotta agli stupefacenti, oltre alla disposizione di specifici servizi settimanali nei pressi dei vari istituti scolastici superiori, sono state tratte in arresto o colpite da misure cautelari personali 7 soggetti, con 13 persone denunciate e 43 segnalate alla Prefettura in qualità di assuntori. Complessivamente sono stati sequestrati oltre 10 kg di stupefacenti tra cocaina, hashish e marijuana.

Nel corso delle varie operazioni di servizio effettuate nel 2018, di particolare rilievo è l’arresto operato nel mese di agosto, a seguito di serrata attività investigativa, di un pluripregiudicato italiano rapinatore seriale, resosi responsabile di 4 rapine in danno di automobilisti che nella notte venivano bloccati, percossi e rapinati. Altra attività da menzionare è lo smantellamento di un sodalizio criminale composto da sei soggetti nordafricani destinatari di altrettante misure cautelari, dedito al traffico di sostanze stupefacenti del tipo cocaina e hashish, che ha portato alla denuncia di 11 persone e all’accertamento di 1.260 cessioni di droga.



Tag

Manovra, Boschi: «Lavoreremo per eliminare del tutto sugar tax»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Spettacoli