comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:47 METEO:PIOMBINO14°16°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 27 novembre 2020
corriere tv
Napoli, davanti al San Paolo l'emozionante omaggio dei tifosi: cori e fumogeni per Maradona

Attualità venerdì 16 ottobre 2020 ore 08:00

Multa per divieto di sosta,"cartello seminascosto"

Una multa (Foto di repertorio)

La segnalazione di un turista a Baratti "La sgradita sorpresa di trovare una multa per divieto di sosta. Un cartello seminascosto dagli alberi"



PIOMBINO — Riceviamo e pubblichiamo una lettera firmata che pubblichiamo integralmente.

"Sono un piemontese innamorato della Toscana ed in particolare del golfo Baratti, dove recentemente ho trascorso qualche giorno di vacanza. Ho avuto la disavventura di sostare con l'auto nel parcheggio dell'area archeologica dove, nonostante avessi pagato ed sposto il regolare scontrino, ho avuto la sgradita sorpresa di trovare sul parabrezza una multa di 50 euro per divieto di sosta. 

Dopo essermi recato presso il comando della Polizia municipale di Piombino per chiarimenti, alla decisa affermazione del personale presente di aver parcheggiato in divieto di sosta, tornavo al parcheggio dove, con mia sorpresa, dovevo constatare, da un cartello seminascosto dagli alberi, che in un tratto di una decina di metri all'interno del parcheggio stesso era vietato sostare, non ho capito perchè, e che come me altri automobilisti erano stati multati. Transitando in quel luogo in giorni successivi ho avuto modo di vedere che quel tratto di parcheggio è un appuntamento fisso giornaliero per la raccolta di contravvenzioni. Non mi restava che recarmi ad un ufficio postale per il pagamento usufruendo dello sconto del 30 per cento come riportato sull'avviso. 

Che dire: il commento di tutti coloro ai quali ho avuto modo di raccontare la vicenda, in Toscana e non, è stato: 'A Piombino vogliono allontanare i turisti da Baratti, i parcheggi sono i più cari di tutta la provincia'.

E purtroppo la disavventura non era finita: oggi ho ricevuto dal comando della Polizia municipale della città di Piombino la richiesta di integrare con il pagamento della somma di 15 euro il pagamento già effettuato in quanto l'avviso è stato redatto per violazione del regolamento Anpil (Legge Regionale 49/95) che non prevede la possibilità di avvalersi dello sconto. Mi auguro che i proventi incassati dal Comune di Piombino siano destinati alla salvaguardia del territorio".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità