comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 22°24° 
Domani 22°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 15 luglio 2020
corriere tv
Antonio Razzi ‘imita' il Gladiatore Russell Crowe (con una pentola in testa)

Sport lunedì 24 febbraio 2020 ore 08:28

A Firenze non basta il grande impegno gialloblu

Piombino sconfitto a Firenze. Hanno dovuto cedere ai fiorentini nel finale di partita dopo essersi riportati, come nella gara di andata, a meno 4



PIOMBINO — Piombino perde a Firenze dopo una dura battaglia, dove i gialloblu hanno profuso il massimo dell’impegno per cercare un’impresa assolutamente non facile, ma hanno dovuto cedere ai fiorentini nel finale di partita dopo essersi riportati, come nella gara di andata, a meno 4.

Numeri alla mano, Piombino paga l’inferiorità sotto i tabelloni, 41 a 33 i rimbalzi, prevalentemente in quelli sotto il proprio canestro, con i 19 offensivi conquistati da Cuccarolo(6) e compagni, rimbalzi che hanno fruttato ai locali ben 70 tiri dal campo, contro i 53 dei piombinesi. Pesano anche enormemente le palle perse, 18 contro le sole 9 dei locali. Se vogliamo possiamo anche aggiungere il 10 su 18 ai liberi, ma più di ogni altro dato, pesa la lunghezza del roster, Firenze, anche col rientro di Merlo, assente da inizio campionato, può ruotare 9 giocatori di buona qualità, Piombino, con Iardella ancora fermo ai box, solo 7, un dato questo, che lo stesso coach Andreazza ha evidenziato nel suo commento nel dopopartita. In partite, come ce ne sono molte in questo campionato, dall’intensità altissima, come quella con Firenze, questo fa un’enorme differenza. permettendo ai fiorentini di difendere fortissimo e di arrivare più lucidi nel finale. Poi la qualità di Poltronieri, quella dell’under Milojevic, la forza e la tecnica di Filippi, hanno fatto il resto.

La cronaca ci racconta di una buona partenza di Piombino che con i canestri di Procacci, Mazzantini e Sodero si porta sul più 9 dopo meno di 6’, ma nel giro di 10’ fra il primo ed il secondo quarto il punteggio si ribalta, per il più 9 dei locali. Locali lanciati da un duo incontenibile per la difesa gialloblu, Poltronieri e Milojevic, con l’under Bargnesi che quando entra gestisce il gioco con buona autorità e mette anche la bomba del meno uno, Meno uno con cui i locali arrivano al riposo, sul 18 a 19. 

La ripartenza nel secondo per Piombino sarà scioccante, Andreazza fa rifiatare i titolari e il Golfo subisce un parziale di 10 a 0 arrivando già a 7 palle perse dopo soli 14’. Il Golfo però non vuole mollare e con alti e bassi riesce a rimanere agganciato al match, chiudendo il secondo quarto, con una bomba di Bianchi, a meno 4, sul 38 a 34. Dopo un buon approccio in uscita dagli spogliatoi, nel terzo quarto Piombino, complice l’aggressività della difesa locale, torna a perdere palloni uno dietro l’altro, sei nella prima metà, e Firenze, che vince quasi sistematicamente gli uno contro uno in attacco, s’invola di nuovo, salendo fino a più 12 e chiudendo il parziale sul più 11, 61 a 50. 

Nel quarto finale Poltronieri dopo 3’ firma il più 14, ma come accadde all’andata Piombino dal suo punto più basso, lancia la rimonta. Eliantonio inizia ad incidere di più in attacco, Procacci spara sul campo le ultime energie rimaste e a 4’ dal termine i gialloblu sono a meno 5 e di nuovo in partita. Dalla lunetta Firenze si riporta sul più 9 a 2’ dalla sirena, ma Mazzantini e una bomba di Bianchi ridanno il meno 4 al Golfo, a 42’’ dal termine, ma nei secondi finali, ancora dalla lunetta Firenze spenge le speranze dei gialloblu. Gialloblu che comunque ricevono l’abbraccio dei numerosi tifosi accorsi a sostenerli.

Sconfitta che complica molto la classifica del team piombinese, che ora per sperare ancora in un posto fra le prime quattro, dovrà tifare Alba stasera contro Palermo, perché Firenze e San Miniato, col doppio vantaggio nel confronto diretto e con i punti di vantaggio che hanno, sembrano davvero irraggiungibili, Omegna sembra impossibile che continui a perdere così ed in ogni caso ha ancora 4 punti di vantaggio, seppur con il confronto diretto favorevole a Piombino, resta quindi solo Palermo che verrà domenica al Palatenda, l’unica avversaria su cui fare la corsa.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Lavoro

Attualità