Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO20°23°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 19 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Frecce Tricolori, il video delle spettacolari evoluzioni sulle note di «Nessun Dorma»

Attualità sabato 08 agosto 2020 ore 08:21

Ecco il belvedere Elisa Bonaparte

Il belvedere Elisa Bonaparte

Con l’intitolazione anche la presentazione del bando per la realizzazione di una istallazione artistica per valorizzare l'area



PIOMBINO — Intitolato a Elisa Bonaparte il belvedere dietro al Museo Archeologico e sopra alla spiaggia di San Francesco. L'iniziativa si inserisce nel più ambio progetto "Sui passi di Elisa" pensato in occasione del duecentesimo anniversario della morte della principessa di Piombino.

Il Belvedere Elisa Bonaparte sarà oggetto di azione artistica contemporanea: si tratta di uno dei luoghi più cari ed amati da Elisa, proprio immediatamente sopra al belvedere, a picco sul mare, aveva scelto di far costruire la sua reggia a Piombino.

“Fin da subito, abbiamo concepito il progetto come aperto al mondo - ha spiegato la storica dell’arte Alessandra Barberini, curatrice del progetto (in foto) - attraverso eventi collettivi, dedicati ai linguaggi contemporanei, qualitativamente elevati, condivisi da pubblico e popolazione locale, vogliamo mettere a disposizione degli artisti più sensibili e talentuosi questo meraviglioso territorio per recuperarne e potenziarne attraverso il filtro dell’arte, la straordinaria energia che li animava, rivitalizzandoli e restituendoli alle nuove generazioni, lasciandone testimonianza concreta con la realizzazione di un progetto che aspira ad essere evento delle città e del mondo insieme”.

Per questo è stato indetto un apposito bando. Fine del bando è recuperare, valorizzare e rendere fruibile la struttura architettonica del Belvedere e ricordare l’importante donna attraverso un’operazione progettuale artistica che possa coniugare territorio, elementi storici, architettonici, la figura storica e la personalità di una donna come Elisa Bonaparte, che questi luoghi ha caratterizzato in maniera indelebile.

Ai candidati si chiede di elaborare un’idea di progetto originale, non un semplice progetto di recupero e riqualificazione urbana con il posizionamento di qualche fioriera, o panchina, o la realizzazione di una statua che ci ricordi l’illustre Principessa. Dovrà essere un vero e proprio intervento artistico che comprenda tutta la piazza, un progetto site specific che abbia il duplice obiettivo di rendere la piazza più bella, attrattiva e fruibile per cittadini e visitatori.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La sala operativa della Protezione civile regionale ha emesso un'allerta meteo con codice giallo per la costa e le isole dell’Arcipelago toscano
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca