Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:PIOMBINO16°20°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 18 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

RIGASSIFICATORE giovedì 19 gennaio 2023 ore 09:00

Camping Cig, "così si blocca il nostro sviluppo"

Camping Cig

Proposta una vertenza locale che leghi la lotta al rigassificatore a quella per la soluzione degli altri problemi strategici per il futuro della città



PIOMBINO — "Il Camping Cig ha partecipato ad ogni manifestazione contro il rigassificatore. Siamo contro il rilancio del fossile in tutta Italia, scelto prima dal Governo Draghi ed oggi da Meloni". 

Così il coordinamento Art.1 - Camping Cig ha annunciato la propria adesione alla manifestazione nazionale contro rigassificatori e depositi Gnl annunciata in questi giorni (leggi qui l'articolo collegato).

"Vediamo con favore una manifestazione nazionale che cerchi di bloccare l'utilizzo delle fonti fossili perché aumenteranno il riscaldamento climatico e non renderanno l'Italia più autonoma. - hanno proseguito - Proponiamo inoltre che in ogni territorio dove è previsto il potenziamento o la costruzione di un nuovo impianto energetico che utilizza una fonte fossile si organizzi un referendum consultivo sostenuto dalle amministrazioni locali oppure autogestito. Il dibattito che si svilupperebbe chiarirebbe e rafforzerebbe le ragioni del nostro no e non potrebbe essere ignorato". 

"Il rigassificatore nel porto di Piombino, a fianco del traffico passeggeri e merci, a poca distanza dalle case e dalla stazione non potrà garantire la sicurezza necessaria ad un impianto a rischio rilevante; è una scelta assurda ed inaccettabile. - hanno aggiunto - Piombino, oltre a partecipare alla lotta nazionale contro il rilancio delle fonti fossili è chiamato a impegnarsi in una vertenza locale che leghi la lotta al rigassificatore a quella per la soluzione degli altri problemi strategici per il futuro: la difesa dell'ambiente, l’eco-compatibilità della siderurgia nel quadro di una diversificazione produttiva, le infrastrutture stradali e ferroviarie, lo sviluppo del turismo e il potenziamento dei servizi e dell'ospedale".

"Una vertenza locale che chiami il Governo Meloni ad intervenire perché solo un intervento diretto dello Stato può farci uscire dalla crisi. - hanno concluso - Oggi lo Stato non solo non porta avanti gli impegni presi ma addirittura blocca il nostro sviluppo. E in modo assurdo le principali forze politiche pensano di avere, con le compensazioni, un ritorno positivo dalla presenza del rigassificatore. Non possiamo lasciare il nostro territorio in mano alla Snam, come non possiamo lasciare ad una multinazionale il destino delle acciaierie di Piombino".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Per sfuggire ai controlli dei carabinieri hanno prima dato in escandescenza per poi scappare nelle campagne circostanti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità