Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO14°20°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 07 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Laura Boldrini racconta la sua malattia: «Ho scoperto per caso il tumore: è stata come un'onda anomala che mi ha travolto»

Lavoro sabato 30 dicembre 2017 ore 09:59

Firma per l'indotto, incognita mensa e pulizie

Firmato un accordo per Ferrari e Deca a tutela di 30 lavoratori dell'indotto Aferpi. Resta invece l'incognita per le addette a mensa e pulizie



PIOMBINO — La firma per la cassa integrazione per Ferrari e Deca, due ditte dell'indotto Aferpi, è arrivata in extremis; doveva essere firmata entro il 31 Dicembre. Questo permetterà alle due ditte dell'indotto di evitare licenziamenti e per i lavoratori una tutela per altri 12 mesi che riguarderà una trentina di dipendenti.

Futuro ancora incerto per le lavoratrici di Serenissima e Cooplat, che si occupano del servizio mensa e delle pulizie nello stabilimento. I rappresentanti sindacali si sono appellati con una nuova all'assessora regionale al Lavoro Cristina Grieco  ribadendo l'ultimo incontro avvenuto in Regione in cui le istituzioni si sarebbero fatte carico di questo problema.

Per le addette alle mense si paventavano 17 licenziamenti entro l'anno, da parte di Ugl terziario e igiene ambientale e Filcams Cgil la volontà di prolungare i termini per avere il tempo di individuare una soluzione a tutela di tutte le lavoratrici.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ai casi già noti dalla settimana scorsa, negli ultimi giorni se ne sono aggiunti altri appartenenti allo stesso focolaio
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità