Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:50 METEO:PIOMBINO10°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 30 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Ischia, le case in bilico e la distruzione provocata dalla frana: il video dal drone

Lavoro sabato 07 maggio 2022 ore 14:18

“Città stanca di essere al centro di televendite”

Le acciaierie di Piombino

Zannotti (Cgil): “Basta promesse o scambi sulla loro pelle”. Chiesta la convocazione della Cabina di regia sull’Accordo di programma



PIOMBINO — “Piombino e i suoi lavoratori sono al centro di una surreale televendita: basta, la città merita rispetto”. Parole di Fabrizio Zannotti, segretario generale Cgil provincia di Livorno in merito allo stallo e alle questioni irrisolte legate al rilancio dello stabilimento siderurgico di Piombino. Questioni che si intrecciano con l’ipotesi rigassificatore nel porto locale.

“Siamo fortemente preoccupati per la piega che sta prendendo la discussione sullo sviluppo del territorio. I lavoratori e la città hanno necessità urgente di conoscere i progetti ufficiali. Non possiamo accettare, soprattutto in una fase storica così delicata, discussioni e dichiarazioni che non si basano su tempistiche e risorse precise. - ha aggiunto Zannotti - Stiamo sentendo parlare di ipotetici scambi tra l'accettazione di un rigassificatore e l'ottenimento di tariffe del gas scontate. E' una discussione che ci stupisce non poco: lo sanno tutti che questa non è una strada percorribile. Le tariffe sono determinate dal libero mercato, ci stupisce perciò ascoltare promesse che nei fatti non potranno essere realizzate. Per quanto riguarda l'ipotesi rigassificatore, la Cgil ritiene perciò necessaria l'immediata apertura di un tavolo di confronto basato su carte e progetti ufficiali. Inaccettabile inoltre che si senta parlare di scambi anche in relazione al futuro dello stabilimento siderurgico Jsw. - ha proseguito - Non possiamo accettare uno scambio per ottenere quanto Jindal aveva già a sua volta promesso. È giunto il momento che Jsw onori gli impegni presi. E se l'imprenditore non rispetta tali impegni, dev'esser sanzionato”.

Pertanto, la richiesta rivolta a tutti i soggetti istituzionali a una maggiore prudenza e stop ai proclami.

“L'assemblea che abbiamo organizzato nei giorni scorsi con i lavoratori della Jsw ha evidenziato tutta la criticità della situazione. Serve serietà, questi lavoratori si trovano da anni in cassa integrazione: basta promesse o scambi sulla loro pelle. La cabina di regia sull'Accordo di programma di Piombino non viene più convocata dal 2018 e tutto ciò è inaccettabile. Inconcepibile inoltre che si pensi di stringere nuovi patti per la città senza coinvolgere organizzazioni sindacali e associazioni di categoria. È giunto il momento di lavorare davvero tutti insieme per la stesura di nuovi accordi miranti al rilancio del territorio”, ha commentato chiedendo la convocazione della cabina di regia sull'Accordo di programma.

A questo, si è aggiunta la preoccupazione esternata dal sindacato Fiom in merito agli accordi sugli smantellamenti all’interno dello stabilimento.

“Apprendiamo dalla stampa che la direzione aziendale di Jsw avrebbe affidato le opere di smantellamento degli impianti altoforno, acciaieria e quant’altro non ritenuto necessario, ad un’azienda che, chiavi in mano dovrebbe avviare le demolizioni e smantellamenti di tutti gli impianti. Prima ancora di rappresentare uno schiaffo alle organizzazioni sindacali e alle Istituzioni locali, sicuramente rappresenta uno schiaffo ai tanti lavoratori in cassa integrazione, ai tanti lavoratori delle imprese locali e ai tanti lavoratori in cerca di un’occupazione che attraverso quelli smantellamenti avrebbero potuto trovare un parziale sostegno economico e un briciolo di dignità nel ritornare al lavoro”.

Atteso dunque un incontro per chiarire e chiedere che gli smantellamenti si traducano in occupazione locale.

Intanto resta ancora un interrogativo sulla commissione Rfi per la produzione delle rotaie.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il ricordo dell’Unione comunale Pd: “È stato un uomo di grande valore e la sua scomparsa è una grave perdita per la città”
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alessandro Canestrelli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

RIGASSIFICATORE

Lavoro

Attualità