QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 14° 
Domani 12°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 15 dicembre 2019

Politica martedì 17 ottobre 2017 ore 10:00

Congresso Pd, ora è caos sull'anagrafe iscritti

L'anagrafe iscritti non è stata certificata. Numeri ballerini e non solo, 4 membri della commissione territoriale spiegano perché hanno detto no



PIOMBINO — In tutta questa faccenda delle tessere che fa da preambolo a un discusso congresso per il Pd in Val di Cornia, sono intervenuti alcuni membri della commissione territoriale per nulla d'accordo sull'approvazione dell'anagrafe iscritti a scatola chiusa.

Al di là delle questione tesseramento, infatti, i membri della commissione per il congresso hanno sollevato alcuni dettagli che secondo loro denotano una strutturale incertezza del diritto che regola questa fase.

"Vogliamo informare apertamente gli iscritti e gli elettori del nostro partito rispetto a quanto sta accadendo all’interno del Pd sulle regole basilari su cui si dovrebbe celebrare la nostra tornata congressuale. - si legge in una nota firmata da Kety Pini, Delia Del Carlo, Angelo Pagliaro e Michela Corsini - Il numero degli iscritti è cambiato 3 volte in 18 giorni. - hanno esordito - Durante la seduta della commissione di domenica 15 Ottobre ci è stato illustrato un computo numerico dell’anagrafe degli iscritti che è cambiato per la terza volta a tesseramento concluso. Siamo partiti con 999 iscritti il 28 Settembre poi scesi, per errori materiali dichiarati dall’ufficio adesioni, a 949 e infine risaliti inaspettatamente a 968 nell’ultima seduta della commissione".

Oltre al numero ballerino degli iscritti, i quattro membri della commissione territoriale che domenica hanno espresso voto contrario alla certificazione dell'anagrafe iscritti hanno motivato la loro scelta: inaccessibilità dell’anagrafe nominativa e divieto di verifica dei nuovi iscritti. 

"Questa richiesta ci è stata negata adducendo, oltre a motivazioni risibilmente contingenti legati all’assenza della responsabile dell’ufficio, un motivo ben più grave, ovvero che tale richiesta rappresentava un abuso di funzioni. - hanno lamentato - Avete capito bene: richiedere come commissione la verifica puntuale degli iscritti è stata definita un abuso di funzioni".  

A questo punto cosa succede? E' stata convocata una nuova riunione, ma per i quattro membri della commissione territoriale dovrà essere la commissione nazionale di garanzia a certificare questa anagrafe iscritti.



Tag

Sardine a Roma: la vista dall'alto di piazza San Giovanni

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Politica

Cronaca