Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO11°20°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 07 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Laura Boldrini racconta la sua malattia: «Ho scoperto per caso il tumore: è stata come un'onda anomala che mi ha travolto»

Attualità venerdì 24 aprile 2020 ore 15:15

Costa Diadema, sbarcati 241 filippini

Venti i pullman per accompagnarli in Lombardia dove prenderanno il volo per tornare in patria. A bordo restano 743 persone



PIOMBINO — Sono sbarcati alle 12 i 241 filippini della Costa Diadema risultati negativi al tampone. I marittimi verranno trasferiti in Lombardia con pullman protetti secondo tutte le norme di sicurezza previste. Da lì prenderanno il volo per tornare in patria.

Venti i pullman in tutto che sono arrivati nel porto di Piombino verso le 10, sostando prima nell’area di supporto e, successivamente dopo il via libera dell’Autorità di Sistema Portuale nell’area sterile a bordo nave. Ciascun mezzo ospiterà circa 12 marittimi opportunamente distanziati l’uno dall’altro.

Attualmente a bordo ci sono ancora 743 persone dei 1.255 membri dell'equipaggio della Costa Diadema arrivata a Piombino il 30 Marzo.

"È stato un momento emozionante", ha dichiarato il responsabile per l’Autorità di Sistema portuale dell’ufficio portuale di Piombino Claudio Capuano che è intervenuto nella diretta televisiva del programma Storie Italiane su Rai1.

"Da quando la nave è arrivata, è la prima volta che vengono fatti sbarcare tanti marittimi tutti in una volta, – ha proseguito – ci tengo a dire che le operazioni sono state effettuate in piena sicurezza anche grazie al coordinamento e alla sinergia che le forze di polizia e tutte le istituzioni hanno saputo attivare in questi giorni di emergenza. Ci auguriamo a questo punto di poter sbarcare presto anche tutti gli altri marittimi rimasti a bordo. Dopo mesi di navigazione meritano di tornare alle loro case e ai loro affetti".

“La macchina organizzativa sta continuando a funzionare nel migliore dei modi grazie alla proficua collaborazione di tutti i soggetti che operano sul porto, e questa è una grande soddisfazione e un motivo di orgoglio per tutta la città. - ha dichiarato il sindaco Francesco Ferrari - Sono molto felice per questi lavoratori che, finalmente, possono sbarcare e riabbracciare le proprie famiglie dopo mesi di lontananza e settimane di preoccupazione. Le operazioni di sbarco hanno subìto dei rallentamenti a causa delle complesse procedure per il rimpatrio, in particolare per quanto riguarda l’India e l’Indonesia che chiedono maggiori garanzie in ordine alla salute dei loro connazionali che devono essere rimpatriati: mi auguro che in poco tempo sia possibile far sbarcare tutti i membri dell’equipaggio ancora a bordo”.

Le condizioni di salute delle persone rimaste a bordo sono stabili: nessun membro dell’equipaggio, fanno sapere, ha avuto necessità di assistenza medica da parte degli operatori del Punto medico avanzato installato ai piedi della nave.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ai casi già noti dalla settimana scorsa, negli ultimi giorni se ne sono aggiunti altri appartenenti allo stesso focolaio
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Lavoro

Attualità