Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:07 METEO:PIOMBINO19°21°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 24 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Blanco, una fan lo tocca durante il concerto. Polemica sui social: «È una molestia»

Attualità giovedì 23 dicembre 2021 ore 14:26

Discarica, accolte le proposte de La Piazza

In Consiglio comunale la proposta di inserire a discarica ex-Asiu, insieme a tutta l'area in concessione a Rimateria, all'interno del Sin



PIOMBINO — Soddisfatta la Piazza Val di Cornia per la condivisione in Consiglio comunale dell'ordine del giorno che avevano proposto per inserire la discarica ex-Asiu, insieme a tutta l'area in concessione a Rimateria, all'interno del Sin e più precisamente all'interno del perimetro delimitato dalla trincea drenante e dal marginamento fisico lungo il Fosso Cornia Vecchia per la messa in sicurezza della falda superficiale.

Il Consiglio comunale di Piombino ha approvato il 17 Dicembre 2021 la proposta presentata dal Movimento 5 Stelle, condivisa dal Partito di Rifondazione comunista e approvata da tutte le forze politiche con un emendamento proposto dalla maggioranza. L'emendamento sottolinea la necessità di non rallentare l'esecuzione delle opere di messa in sicurezza della falda superficiale, dato che a breve dovrebbe essere emanato un apposito bando europeo.

"Ciò significa che il Comune di Piombino deve attivarsi rapidamente con gli Enti competenti, in modo che prima dell'uscita del bando europeo sia fatta una variante non sostanziale al percorso della trincea, variante che fra l'altro, prevedendo un percorso più breve e un minor numero di pompe, comporterà un vantaggio economico. - hanno commentato - Lasciare quei 50 ettari fuori dal canale che intercetta la falda superficiale inquinata avrebbe infatti vanificato l'intera opera. Sui 50 ettari in concessione a Rimateria insistono circa 16 ettari ricoperti di rifiuti siderurgici da bonificare, al pari di quelli presenti nella 36 ettari, una discarica ex-Lucchini chiusa priva di telo di fondo con progetto di bonifica non attuato, una discarica ex-Lucchini aperta con perdite di percolato dal telo di fondo, la discarica ex-Asiu per la quale ad oggi le analisi effettuate non hanno potuto escludere perdite di percolato dal telo di fondo. Stando così le cose, la falda sottostante sarà sicuramente inquinata e le sue acque non intercettate si riverserebbero nel fosso Cornia Vecchia e nel fosso parallelo alla Geodetica; da lì gli inquinanti potrebbero disperdersi nei terreni circostanti e raggiungere il mare".

La Piazza Val di Cornia ha annunciato di presentare nelle prossime settimane il progetto da loro elaborato per affrontare il problema occupazionale ed ambientale, "progetto - hanno sottolineato - che per noi, lo anticipiamo sin d'ora, non passa certo dalla vendita ad un nuovo privato".  


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I delegati sindacali hanno diversi punti da discutere per mettere ordine sulle azioni da fare per il futuro delle acciaierie di Piombino
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Politica

Sport