comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO9°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 17 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Covid, il primo spot di Tornatore per la campagna vaccinale

Elezioni 2020 lunedì 07 settembre 2020 ore 09:22

"Il raddoppio già scongiurato dalla Regione"

Gianni Anselmi

Lo ha detto il candidato consigliere regionale Gianni Anselmi (Pd) a seguito della visita della leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni



PIOMBINO — "Quando un leader politico come Giorgia Meloni visita per la prima volta, peraltro per mere ragioni elettorali, un territorio difficile come quello di Piombino dovrebbe evitare le semplificazioni indotte dai propri referenti locali. Il raddoppio della discarica di Piombino secondo le modalità che sono state a suo tempo contrastate dalla cittadinanza è già stato scongiurato dalla Regione Toscana, che prevede che si usino eventuali nuovi spazi dell’impianto, nelle aree che devono necessariamente essere messe in sicurezza, soltanto per smaltire scorie siderurgiche stoccate nel tempo o di nuova produzione". A sottolinearlo in un post Facebook è Gianni Anselmi, candidato consigliere regionale Pd a seguito dell'arrivo a Piombino della leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni (leggi qui sotto gli articoli collegati).

"Chi è contrario a questa opzione è dunque contrario non solo alle bonifiche dei cumuli esistenti e delle aree industriali ma anche alla realizzazione di un nuovo forno elettrico a Piombino, che potrebbe essere utile per la produzione di coils da destinare alla Magona e rilanciare in termini sostenibili l’intero polo industriale e portuale. Riepilogando: non esiste più da mesi per decisione della Regione Toscana la possibilità di raddoppiare la discarica di Piombino per ricevere rifiuti speciali diversi da quelli locali. Continuare a dirlo serve solo a chi ha scambiato le istituzioni e la politica per una agenzia di comunicazione in permanente campagna elettorale. Cambiano i fotografati a seconda della tornata elettorale, resta invariato lo sfondo, il problema è stato risolto, dalla Regione, ma si tiene artificialmente vivo per tirar su qualche voto. Quanto tutto ciò sia rispettoso della cittadinanza ciascuno può giudicare. L’augurio - ha concluso Anselmi - è che Piombino cessi di essere usata come un luogo di propaganda e passerelle e che si torni ad occuparsi seriamente, con continuità e competenza, di questo territorio".

Per nulla d'accordo l'assessora all'Ambiente di Piombino Carla Bezzini che sempre a mezzo Facebook fissa la sua posizione ritenendo che il raddoppio non è per nulla scongiurato considerando: il parere di Via favorevole, se pur con prescrizioni, al piano industriale presentato da Rimateria, che appunto prevede la nascita di due nuove discariche, una sulla ex-Lucchini e l'altra sulla LI53; la richiesta al demanio di Rimateria di modifica della concessione per poter conferire rifiuti speciali senza vincolo di provenienza.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

L'EDITORIALE

Attualità

Attualità

Attualità