Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:16 METEO:PIOMBINO-1°7°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 09 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, Fedez strappa la foto del viceministro Bignami vestito da nazista

Politica mercoledì 13 novembre 2019 ore 11:30

Rimateria, per Lavoro & Ambiente così non va

Lavoro & Ambiente sulla questione discarica: “Come può un’azienda privata basare il proprio piano industriale su dati immaginifici?”



PIOMBINO — La questione della discarica per la lista civica Lavoro & Ambiente è tutt’altro che risolta. "Una cosa è certa: - hanno esordito in una nota - il Nurv ha concesso la Via al progetto presentato da RiMateria esprimendo pronuncia positiva di compatibilità ambientale. Questo è il dato da cui partire. Certo, pone alcune prescrizioni mitigatorie in merito all’impatto odorigeno e alle distanze dai centri abitati, ma a nostro parere, si presentano due problemi: uno, che ciò che si viene configurando è un nuovo progetto industriale, diverso da quello presentato e pertanto da sottoporre a nuovo iter valutativo e in secondo luogo, che in realtà le prescrizioni imposte in sede di Via possono tranquillamente essere riviste e corrette nel procedimento autorizzativo (AIA); si legge infatti che la società 'ove le prescrizioni risultino inattuabili, potrà presentare istanza di modifica'”.

“La narrazione che si cerca di far passare - hanno aggiunto - è che finalmente le due nuove discariche che si andranno ad aggiungere all’attuale, saranno destinate alle bonifiche e agli scarti della produzione siderurgica. Non è proprio così. Basta leggere con attenzione: i volumi delle due nuove discariche potranno ricevere solo rifiuti da smaltimento dei cumuli e da attività siderurgica, ma di quale attività siderurgica, se i moderni forni elettrici producono scarti minimi? E soprattutto, chi potrà imporre ad un privato la provenienza del conferimento in una discarica anch’essa privata? Entrambi i soggetti (Navarra e Unirecuperi) agiscono nel libero mercato e non potranno essere oggetto di imposizioni. Inoltre esiste uno scarto enorme tra i volumi minimi che risulteranno dalla rimozione dei cumuli e i milioni di metri cubi previsti per le due nuove discariche“.

”Come condizione preliminare all’avvio delle due nuove discariche è prevista la copertura definitiva del cono rovescio e dell’attuale discarica che continua a non essere a norma, nonostante abbia ricevuto più di una diffida e che la stessa giunta regionale abbia dovuto sospendere la ratifica del parere tecnico perché RiMateria non aveva ancora ottemperato all’ultima diffida. - si prosegue - Sarebbero tanti gli interrogativi, ma uno su tutti: come può un’azienda privata basare il proprio piano industriale su dati immaginifici, quali bonifiche e ripresa siderurgica ancora di là da venire? Un’ultima considerazione: se non ci fosse stata la forte mobilitazione del territorio e non ci fosse stato il cambio di amministrazione, la Via sarebbe stata concessa già da tempo e senza queste limitazioni”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Per la società venturinese Worsp è il settimo anno consecutivo che presta servizio per la sicurezza del Festival di Sanremo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Politica

Attualità

Attualità