QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 14°16° 
Domani 14°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 18 novembre 2019

Attualità domenica 01 settembre 2019 ore 11:18

Sì al confronto, ma il Comitato non cambia idea

Dopo aver partecipato alla conferenza indetta dal Pd sulle tematiche legate alla discarica, il Comitato Salute mantiene la sua linea



PIOMBINO — In seguito all’invito ricevuto dal consigliere Angelo Trotta una rappresentanza del Comitato Salute Pubblica si è recata ad assistere alla conferenza stampa organizzata dal Pd venerdì 30 Agosto (leggi qui l'articolo correlato)

"Il Comitato infatti è ed è sempre stato disponibile a dialogare con qualunque partito o associazione per confrontarsi sulle tematiche di maggiore interesse per il nostro territorio. - hanno spiegato in una nota dal Comitato - Quanto dichiarato dai consiglieri Pd purtroppo non ha fatto che confermare la distanza tra la nostra visione dello sviluppo e dei problemi della Val di Cornia e la loro: durante la conferenza stampa hanno continuato a sottovalutare la preoccupante situazione sanitaria e ad ignorare il possibile danno ambientale provocato dalla discarica di Rimateria, la cui chiusura viene dipinta come una catastrofe ambientale per Piombino anziché come una liberazione. Si continua ad usare in modo strumentale anche l’argomento della perdita dei posti di lavoro - hanno aggiunto - per giustificare così la necessità di Rimateria, della discarica, del piano industriale che ne prevede l’ampliamento sorvolando sul fatto che per convincere Navarra a non votare contro il bilancio 2018, il presidente di Rimateria Claudia Carnesecchi e Barbara del Seppia rappresentante di Asiu (ambedue nominate dalla precedente amministrazione) hanno accettato la sua proposta di ridimensionare considerevolmente il personale. Continuano inoltre a non dire una parola sul suo permanere fuori norma e fuori controllo, sostenendo senza alcun fondamento e contro ogni evidenza che la discarica sia necessaria alle bonifiche o alla gestione del ciclo dei rifiuti dell’industria siderurgica. Un’industria che sempre più probabilmente non riprenderà a colare acciaio e se mai lo facesse continuano a non considerare che le moderne acciaierie elettriche non creano rifiuti da mettere in discarica, ma sottoprodotti che verrebbero commercializzati".

Insomma, due visioni completamente diverse che sembrano non trovare alcun punto di incontro.

"Restiamo disponibili al confronto, magari entrando nel merito delle questioni in maniera più approfondita, ma al momento ci pare davvero difficile parlare di collaborazione. - hanno puntualizzato - Il Comitato di Salute Pubblica ci tiene a sottolineare per l’ennesima volta che ha scelto di collaborare con i cittadini che chiama ad un impegno diretto di ricerca, studio, lotta. Siamo e saremo sempre indipendenti da qualsiasi forza politica sia che amministri questa città sia che sia all'opposizione. I temi della difesa della salute dei cittadini e dei lavoratori come quelli della difesa dell’ambiente sono spesso trascurati dalle forze politiche: - hanno concluso - per questo c’è bisogno di Comitati capaci di mantenere la loro indipendenza".



Tag

Bologna, rubano bancomat alle Poste e intascano un milione: 3 arresti

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Attualità