QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 20°22° 
Domani 19°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 15 ottobre 2019

Attualità giovedì 13 ottobre 2016 ore 15:42

Dopo il furto, i volontari vogliono ripartire

I segni del furto all'Oasi Orti-Bottagone

Nell'oasi Wwf di Orti-Bottagone i volontari si sono corciati le maniche per ricominciare e invitano gli appassionati a visitare l'area



PIOMBINO — Mancano all'appello un decespugliatore a zaino seminuovo, un compressore, una carriola, zappe, vanghe, mazze, martelli, picconi, carta per smerigliare, chiodi, viti, bulloni, forbici per potare, due cavalletti allungabili, vernice impregnante ecologica, stivali a coscia, fili di ferro zincati, pali zincati e tanto altro materiale che negli anni è stato acquistato con le donazioni e i fondi. Questo il risultato del furto avvenuto lo scorso 5 ottobre all'Oasi Orti-Bottagone (leggi l'articolo correlato). 

Per questo, pur confidando nel ruolo delle autorità competenti, i volontari del Wwf e del Centro Guide Costa Etrusca lanciano un appello a chiunque possa donare qualcosa. Chi ha delle attrezzature da fornire può contattare i numeri 389/9578763 o 328/1937095, scrivere a ortibottagone@wwf.it oppure può effettuare una donazione in denaro intestata al Centro Guide Costa Etrusca - IBAN IT76U0503470641000000001375 con causale Donazione Oasi Orti-Bottagone.

Nonostante questo duro colpo, l'oasi va avanti e invita a recarsi presso l'area i sabati e le domeniche dalle 10 alle 14 (su prenotazione).



Tag

Roma, Zingaretti: «Evitiamo altri sindaci come Raggi»

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Attualità

Attualità