QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 12° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 13 novembre 2019

Agenda Elettorale lunedì 19 febbraio 2018 ore 11:13

Fratelli d'Italia, lente su Aferpi e bonifiche

Da sinistra: Rossi, Ferrari, Donzelli

A mettere la lente sulla Val di Cornia è Fabrizio Rossi candidato al Senato nel Collegio Toscana 2 per Fratelli d'Italia



PIOMBINO — Il partito Fratelli d’Italia denuncia la situazione del contesto generale di Piombino e della Val di Cornia che "ormai ha assunto la dimensione di un vero e proprio disastro economico e sociale". A sottolinearlo è tramite Fabrizio Rossi candidato al Senato nel Collegio Toscana 2 per Fratelli d'Italia.

“Il territorio che una volta era considerato il regno della siderurgia italiana, ormai appartiene al passato. Il settore siderurgico, compresa l’ex Magona e tutte le altre aziende del settore è in piena crisi totale, e di conseguenza anche tutto l’indotto. Purtroppo la diversificazione economica, tanto paventata da più parti e soprattutto dalla sinistra non ha avuto in concreto nessuna attuazione".

"Le bonifiche promesse rimangono inattuate, - ha aggiunto - come anche la messa in sicurezza degli impianti inutilizzati. Per Aferpi, la notizia è di qualche settimana fa, sembrerebbe che il Ministero dello Sviluppo Economico abbia, o sia in procinto di avviare una procedura di rescissione dal contratto. L’iter giudiziario innescato rischia di essere molto lungo e di non decifrabile soluzione”. 

Intanto in questi giorni si sta aprendo un nuovo scenario sul futuro dello stabilimento siderurgico piombinese (leggi qui sotto gli articoli correlati).

“Siamo come al solito al rimbalzo delle responsabilità che nessuno della sinistra, che finora ha governato vuole attribuirsi. Se la situazione, come sembrerebbe essere al momento ancora molto nebulosa, non trova una soluzione, e purtroppo a pagare come al solito saranno i lavoratori e le loro famiglie. Noi di Fratelli d’Italia invitiamo i cittadini a aprire gli occhi e chiedersi a chi vada imputato questo disastro!", ha proseguito Rossi individuando nella classe dirigente della sinistra la diretta responsabile di tutto questo.

“Come sempre vigileremo sulla situazione, stando vicino ai lavoratori e alle loro famiglie, denunciando all’opinione pubblica e nelle sedi competenti qualsiasi cosa succeda”, ha concluso Rossi.



Matteo Salvini fa l'accento romagnolo mentre visita un'azienda per la campagna elettorale in Emilia-Romagna

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Attualità