QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 12°15° 
Domani 14°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 06 dicembre 2019

Attualità venerdì 27 aprile 2018 ore 14:45

In Consiglio il punto su rendiconto e bilancio

Approvate due delibere con non poche discussioni. Resta l'interrogativo sulla liquidazione straordinaria di Asiu e Atm che resta così



PIOMBINO — Il Consiglio comunale di Piombino ha approvato due delibere relative ai bilanci delle società partecipate e al bilancio consuntivo 2017, che consente una misurazione ex post dei risultati conseguiti. 

Ambedue le delibere sono state approvate con i voti favorevoli del Partito Democratico, contrarie invece le altre forze politiche: Forza Italia per Ferrari sindaco, Ascolta Piombino, Un'Altra Piombino, Rifondazione Comunista e Movimento 5 Stelle. Per la delibera sulle partecipate si è espressa contro anche la lista Sinistra per Piombino.

Su questo punto, l'assessore alle finanze Ilvio Camberini ha presentato i bilanci di tutte le aziende partecipate dal Comune, ad eccezione di Asiu in liquidazione straordinaria perché, viste le note vicende giudiziarie e per decisione del liquidatore, la sua approvazione è stata prorogata al 30 Giugno.

La discussione in consiglio comunale si è concentrata prevalentemente su questo punto e sulla questione legata alla mancata messa in liquidazione di Atm. La volontà del Comune infatti sarebbe quella di materne in attività la società sia per motivi di natura tecnica (è ancora in corso a livello regionale la gara per il tpl dell'intero asset di cui Atm fa parte) e di natura politico amministrativa.

Per quanto riguarda il bilancio consuntivo, o rendiconto di gestione, l'assessore Camberini ha evidenziato il risultato raggiunto nella gestione finanziaria, con il parere favorevole ricevuto dal collegio dei revisori contabili, un avanzo di amministrazione di oltre 460mila euro e un avanzo di conto capitale di oltre 77mila euro, il raggiungimento dell'equilibrio di bilancio corrente e del bilancio degli investimenti. 

“Tutto questo permette al comune di Piombino il mantenimento dei servizi sul versante della spesa corrente mentre su quello strutturale ciò significa un impegno di oltre 10 milioni di investimenti nel 2018”, ha spiegato l'assessore. 

Camberini ha riferito inoltre che il comune di Piombino ha raggiunto anche per questo anno il rispetto dei dieci parametri obiettivi fissati per i comuni al fine dell'accertamento della condizione di ente strutturalmente deficitario.
Aver centrato questi dieci obiettivi permette al comune di non essere considerato tra gli enti strutturalmente deficitari e di essere fra quelli virtuosi dal punto di vista della finanza locale.



Tag

Salvini: «Il leader delle sardine non vuole confrontarsi con me? La cosa è reciproca»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità