QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 16°24° 
Domani 16°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 22 settembre 2019

Attualità venerdì 31 luglio 2015 ore 20:00

Nomine Atm, le critiche di Un'altra Piombino

La lista civica “Un’Altra Piombino” commenta duramente la nomina dei componenti del cda dell'azienda dei trasporti pubblici piombinese



PIOMBINO — "I Sindaci Pd del Val di Cornia hanno colpito ancora e hanno proceduto in perfetta solitudine a nominare i nuovi vertici ATM. Astenuto il Sindaco di Suvereto , gli altri hanno nominato Marco Macchioni, Rosaria Lombardo e Valerio Rossi a comporre il nuovo CDA dell’ATM.

Dopo l’ASIU, le proteste di una parte delle minoranze, l’accertata incompatibilità del pensionato Carlo Olmo con la carica affidatagli (l’annunciata mancata remunerazione non elimina il problema) , cosa fanno i nostri sindaci?

Procedono nello stesso identico modo e nominano un pensionato del Comune nel CdA dell’ATM. Valerio Rossi infatti è stato Ragioniere Capo del Comune di Piombino ed era già nel precedente CDA ATM, oltre che avere avuto la responsabilità della molto discussa Società Patrimoniale del Comune di Piombino. All’epoca però la normativa era diversa.

Ora che dirà il Comune ? che anche lui fa volontariato? Ma quanti volontari di lungo corso ha in serbo per noi il Comune di Piombino, o meglio, il PD di Piombino, che, come abbiamo già detto, tratta il pubblico come una proprietà privata del Partito.

Un’Altra Piombino vorrebbe che le nomine a dirigere la cosa pubblica, in ogni suo aspetto, fossero discusse nei Consigli comunali, supportate da curriculum, comparati con altri curriculum e non che le solite facce di personaggi, noti soprattutto per la fedeltà al loro Partito, si riproducessero da una dirigenza pubblica a un’altra, da un’Azienda a un’altra, in questo caso la stessa, in un balletto che sta diventando inaccettabile e del quale speriamo comincino a rendersi conto anche i cittadini.

E poi ci piacerebbe sapere perché non si intravedono impegni concreti e circostanziati per la messa in liquidazione di ATM , quando la società che gestisce i trasporti è la Tiemme (con un proprio CdA). Proveremo a chiederlo in Consiglio Comunale".



Tag

Atreju, Conte accolto da Giorgia Meloni: «Tu pensavi che io non venissi?»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca