Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:32 METEO:PIOMBINO10°13°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 29 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Terremoto Juve, Del Piero: «Se torno? Il mio un legame profondo, vedremo»

Cronaca sabato 23 luglio 2016 ore 14:26

Denunciato un contadino per l'incendio a Riotorto

Immagini dell'incendio avvenuto il 19 luglio

Le scintille provocate da un attrezzo utilizzato nei campi hanno scatenato l'incendio che ha costretto alla chiusura dell'Aurelia



PIOMBINO — Il Comandante del Corpo Forestale dello Stato di Livorno Luca Barattini nel tracciare un primo bilancio sui numerosi incendi sviluppatisi in nella provincia ha chiarito le dinamiche dell'ultimo incendio in ordine di tempo avvenuto in Val di Cornia. Quello avvenuto tra Riotorto e Pratoranieri lo scorso 19 luglio. 

Se spesso il primo pensiero possa rievocare la figura di un piromane o incendiari in azione, approfondendo il caso in Val di Cornia è emersa un'altra verità. 

Le fiamme divampate il 19 luglio, e che hanno bruciato oltre 8.000 metri quadrati di vegetazione, hanno avuto origine da un trattore portante con a seguito un "trinciastocchi", un attrezzo dotato di lame rotanti che in presenza di pietre o pezzi di metallo possono causare scintille. Il contadino che stava lavorando è stato individuato e denunciato; ora dovrà rispondere penalmente.

“Dai primi giorni di luglio invece la situazione è diventata molto più seria; - ha commentato il comandante Barattini - il periodo asciutto e le alte temperature hanno provocano il disseccamento dell'erba e ridotto il contenuto di umidità anche di alberi e arbusti, che sono così diventati molto più suscettibili all'attacco del fuoco. Così dall'inizio del mese si sono già registrati dieci incendi di vegetazione (in tutta la provincia, ndr), che hanno interessato campi coltivati e incolti per una superficie complessiva di quasi 70 ettari e 4 incendi di bosco per una superficie di quasi 30 ettari. Sono numeri già molto alti rispetto agli anni scorsi, che ci devono preoccupare”.

Dina Maria Laurenzi
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Chiuso il tratto di strada provinciale interessato dalle verifiche sullo stato di conservazione della struttura
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alessandro Canestrelli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità