QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 10°17° 
Domani 14°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 18 novembre 2019

Lavoro martedì 05 giugno 2018 ore 14:51

"Favorire una maggiore occupazione da subito"

Anche il sindaco Giuliani all'incontro in Regione per fare il punto sulle criticità esistenti rispetto ai progetti di Jindal per Piombino



PIOMBINO — Un'occasione per fare il punto sulle criticità ancora esistenti rispetto alle linee di indirizzo presentate da Jsw Steel per l'acciaieria di Piombino, che saranno affrontate anche domani in una nuova convocazione al Mise a Roma insieme al ministero del Lavoro, alla quale sono invitati nuovamente Comune, Regione e organizzazioni sindacali. Questo il risultato dell'incontro avvenuto oggi in Regione tra istituzioni regionali, Comune di Piombino e delegazioni sindacali.

“Le nostre richieste, rispetto alle linee progettuali presentate da Jindal sono quelle di un accorciamento dei tempi delle demolizioni e della realizzazione dei forni elettrici per il rispetto dell’ambiente e per favorire una maggiore occupazione sin da subito", ha detto il sindaco Massimo Giuliani.

Le linee di indirizzo presentate da Jindal, infatti, prevedono la ripartenza dei tre laminatoi sin da subito ed entro il 2020 lo studio e la progettazione di due forni elettrici, parallelamente alla demolizioni degli impianti. La costruzione dei forni e la realizzazione di un ulteriore treno di laminazione sono previsti in una seconda fase, a partire dal 2020 (leggi qui sotto gli articoli correlati).

L'incontro fiorentino è servito però anche a fare il punto sulla questione occupazione

“Per noi è fondamentale l'impegno a garantire l'occupazione di tutti i lavoratori. Nel corso della riunione è infatti emersa la questione degli ammortizzatori e la necessità di provvedere a un rifinanziamento dei diversi strumenti che consentono la copertura e il valore economico degli ammortizzatori sociali per tutti i lavoratori del sito industriale”, ha concluso il sindaco. 

Intanto è già fissato per domani, mercoledì 6 Giugno, un nuovo incontro al Ministero dello Sviluppo economico.



Tag

Acqua Alta a Venezia, ristoratori regalano pasta e fagioli: «Questo lo spirito dei veneti»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Cronaca