Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:22 METEO:PIOMBINO19°24°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 15 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Londra, Kate Middleton e la famiglia reale si affacciano dal balcone di Buckingham Palace

Politica giovedì 16 marzo 2023 ore 10:27

Jsw, "troppi annunci a cui non si è dato seguito"

Federazione Pd: "Lecito pensare che incontri e comunicati siano fatti per dimostrare una generica quanto inutile attenzione"



PIOMBINO — "È grave il susseguirsi di incontri e presentazioni di fantomatici piani industriali per le acciaierie di Piombino senza che le parti sociali, le categorie economiche territoriali e le rappresentanze politiche siano coinvolte nelle interlocuzioni e nelle scelte. E’ lecito pensare che questi confronti tra sindaco di Piombino, presidente della Toscana e ministro dello Sviluppo economico e i relativi comunicati stampa, svincolati da qualsiasi rapporto locale, siano fatti per dimostrare una generica quanto inutile attenzione ma che, in realtà, non contengano nessuna concretezza e che questa sia la ragione dell’esclusione dei lavoratori e dei loro rappresentanti che aspettano risposte e non vaghe comunicazioni pubbliche".

Parole della Federazione Pd in Val di Cornia chiedendo aggiornamenti certi per le questioni legate allo stabilimento siderurgico di Piombino.

"Siamo ormai al decimo anno di cassa integrazione e al quinto anno dall’acquisto dello stabilimento di Piombino da parte di Jsw Italy e numerosi sono stati gli annunci ai quali non si è dato seguito. - hanno proseguito - Nella gestione indiana dello stabilimento non sono mai arrivati investimenti che lasciassero immaginare un futuro industriale per Piombino e per questo pezzo di Toscana e, anzi, l’inerzia dell’azienda siderurgica ha fin ora condizionato, talora precludendo uno sviluppo diversificato delle aree retroportuali in concessione totalmente inutilizzate; tutto questo mentre l’accordo di programma del 2018 è stato disatteso nella sua interezza, almeno dalla parte privata".

"Oggi siamo alle solite dichiarazioni a mezzo stampa che nulla hanno di nuovo rispetto a quelle già ascoltate e che non fanno neanche più sperare. - hanno commentato - Spiace che le istituzioni a tutti i livelli si rendano compartecipi di questo teatro dell’assurdo irrispettoso nei confronti dei lavoratori, delle lavoratrici e delle loro famiglie e di un intero territorio. Con il rigassificatore che, da quello che si legge, arriverà nel fine settimana con la presidente del consiglio Meloni a inaugurarlo e il sindaco dello stesso partito in piazza a protestare e nessuno a occuparsi delle questioni vere che riguardano la città di Piombino e il territorio della Val di Cornia".

Di fronte a questa situazione il Pd si è detto sin da subito pronto ad appoggiare le parti sociali a sostegno del lavoro. "Sarà la priorità anche della nostra azione politica", hanno concluso.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno