comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 18°21° 
Domani 18°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 27 maggio 2020
corriere tv
Cambia il modo di volare, ecco come si entra da oggi all'aeroporto di Roma Fiumicino

Cronaca venerdì 03 gennaio 2020 ore 13:00

Ladro incastrato dagli operai al lavoro

Sono scattate le manette per un uomo di 47 anni. Si è intrufolato in un appartamento al sesto piano approfittando dei lavori in quello adiacente



PIOMBINO — Quattro auto dei carabinieri in piazza della Costituzione a Piombino per l'arresto di un uomo pronto a mettere a punto un furto in appartamento. I fatti risalgono al 31 Dicembre e a ricostruire con dettagli l'accaduto sono i carabinieri della Caserma di Piombino. 

L'uomo si è intrufolato in uno dei palazzi della piazza per raggiungere il sesto piano. L'intento era di entrare nell'appartamento preso di mira attraverso il terrazzo di un appartamento in fase di ristrutturazione e quindi incustodito, facendo uso di una lunga scala lasciata all’interno dagli operai incaricati dei lavori edili.

In effetti, sono stati proprio loro che, arrivati sul posto di lavoro nella mattinata dell’ultimo dell’anno e non trovando la loro scala, si sono accorti che la stessa era posizionata sul terrazzo adiacente; appena il tempo di chiedersi il motivo, che gli operai hanno visto uscire dalla porta/finestra del vicino appartamento, risultata poi rotta, un uomo con in mano un sacco contenente numerosi monili e preziosi appena rubati all’interno dell’appartamento messo completamente a soqquadro.

Il ladro, piuttosto che desistere, ha minacciato con un coltello a serramanico i due operai, al fine di garantirsi la fuga e assicurarsi il profitto. Il ladro però è stato costretto ad arrendersi all'arrivo tempestivo dei carabinieri. 

L'uomo, G.N. le iniziali del suo nome di 47 anni e già noto alle forze dell'ordine, è stato tratto in arresto per rapina e porto abusivo di arma da taglio e condotto presso il carcere Le Sughere di Livorno. Nella mattinata del 3 gennaio il Gip presso il Tribunale di Livorno, nel convalidare l’arresto, concordando con la richiesta del P.M., ha disposto gli arresti domiciliari dell’uomo presso la propria abitazione di Piombino.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità