comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:57 METEO:PIOMBINO10°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 03 dicembre 2020
corriere tv
Vaccino anti-covid, Ippolito: «Chi è stato positivo non dovrà farlo»

Politica giovedì 29 ottobre 2020 ore 18:25

“Medico tutti i giorni, ma due ore in meno”

La lista Ferrari sindaco: “La circostanza determina una preoccupante menomazione di un servizio importante, come il nostro sindaco aveva denunciato”



PIOMBINO — “Stupisce la solerzia con cui la Direzione generale Asl Nord Ovest si affretta a rispondere al sindaco Francesco Ferrari, il quale aveva manifestato grande preoccupazione per la riduzione della presenza in pronto soccorso del medico della breve osservazione. La dottoressa Casani tenta di tranquillizzare tutti precisando che il medico della breve osservazione rimarrà anche la domenica; la medesima dimentica però di scrivere che la Asl ha tuttavia deciso di ridurre di ben due ore al giorno, per ogni giorno della settimana, la presenza di quella figura. La circostanza determina una preoccupante menomazione di un servizio importante, come il nostro sindaco aveva denunciato”.

È la lista Ferrari sindaco a ribattere alla smentita del direttore sanitario dell’Azienda Usl Toscana Nord Ovest rispetto alla presenza del medico in forza al pronto soccorso dell’ospedale Villamarina (leggi qui sotto gli articoli collegati).

“Sino ad oggi nessuna risposta era arrivata alle numerosissime denunce del sindaco Ferrari e di un territorio tutto. - hanno aggiunto - Nessuna risposta era arrivata a chi ha correttamente denunciato i biblici tempi di attesa per gli esami diagnostici, così come nessuna risposta è arrivata ogni qual volta abbiamo gridato all’abbandono dei reparti di ortopedia, di cardiologia, di maternità e di tanti altri, retti unicamente dalla encomiabile responsabilità del personale medico e sanitario. Avremmo voluto vedere anche a Piombino la possibilità di effettuare le analisi ai tamponi Covid; ciò avrebbe consentito di dare risposte più veloci ai cittadini e velocizzare i percorsi di Pronto soccorso, dove spesso i pazienti sospetti sono costretti a stazionare sino al giorno successivo. Ci saremmo infine augurati che la stessa solerzia con cui adesso la Direzione sanitaria risponde fosse stata dimostrata dinanzi all’emergenza sanitaria: oggi probabilmente avremmo avuto qualche posto letto in più nei reparti di rianimazione, al momento purtroppo già saturi”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità