QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 15° 
Domani 14°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 08 dicembre 2019

Lavoro venerdì 28 luglio 2017 ore 09:00

Mobilità in deroga, Grieco chiama Poletti

Cristina Grieco

Massima urgenza per lo sblocco delle risorse. Per questo l'assessora regionale Grieco ha sollecitato questo atteso passaggio



PIOMBINO — Lo sblocco delle risorse per l'attuazione delle politiche attive del lavoro a favore dei lavoratori delle aree di crisi complessa che hanno esaurito gli ammortizzatori sociali, è stato chiesto al ministro del lavoro e delle politiche sociali Giuliano Poletti al termine della riunione della IX Commissione della Conferenza delle Regioni, presieduta giovedì a Roma dall'assessore all'istruzione formazione e lavoro della Regione Toscana Cristina Grieco.

"Si tratta di atti attesi da mesi che rivestono la massima urgenza, soprattutto in considerazione delle aspettative che si sono generate sui territori e sulle quali le amministrazioni regionali sono chiamate a dare risposte concrete ed immediate. - ha detto Cristina Grieco - Infine è necessario avere al più presto la circolare applicativa da parte dell'Inps per la prosecuzione della mobilità in deroga nelle aree di crisi complessa".

In Toscana, ricorda l'assessore, lo sblocco degli strumenti attuativi significa attivare quanto prima il Piano integrato per l'occupazione approvato nel marzo di quest'anno dalla giunta regionale e finalizzato a garantire un sostegno al reddito e al reinserimento lavorativo di circa 5mila disoccupati. In questo rientra anche la sperimentazione regionale dell'assegno per l'assistenza alla ricollocazione, l'indennità di partecipazione alle politiche previste dall'assegno per l'assistenza alla ricollocazione, l'incentivo all'occupazione che può essere richiesto dalle imprese e dai datori di lavoro che assumono i soggetti destinatari dell'assegno per l'assistenza alla ricollocazione e che abbiano sottoscritto il Patto di servizio personalizzato.

Inoltre, potrà essere garantita la prosecuzione della mobilità fino a un periodo massimo di 12 mesi, a favore dei lavoratori che operano nelle aree di crisi complessa, Livorno e Piombino, e che, al primo gennaio 2017, risultavano beneficiari di trattamenti di mobilità ordinaria o in deroga. La Regione sta predisponendo in questi giorni il Piano regionale di politiche attive per i lavoratori delle aree di crisi complessa interessati alla prosecuzione del trattamento di mobilità.



Tag

Manovra, Conte: «Nessuno dica più che siamo il governo delle tasse»

Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Lavoro

Attualità

Attualità