QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 14°16° 
Domani 15°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 21 maggio 2019

Attualità sabato 18 novembre 2017 ore 14:20

Sagre e feste, tolto il punto sulla filiera corta

Foto di repertorio

Approvata in consiglio comunale le modifiche al Regolamento per le sagre e feste temporanee. Tra queste cassato l'articolo sulla filiera corta



PIOMBINO — Modificato in Consiglio comunale il Regolamento per la disciplina di sagre e feste temporanee. Il testo regolamenta il numero dei giorni utilizzabili per lo svolgimento di sagre e feste da parte delle associazioni, dei partiti politici, di comitati e altri soggetti con finalità culturali, folcloristiche, di promozione sociale ed economica, politiche, religiose, di volontariato e di sport.

Le modifiche apportate hanno riguardato in particolare alcuni criteri per la formulazione del calendario programma annuale (art.6). Secondo questo articolo, nel regolamento si prevedeva l'assegnazione di 7 punti per l'utilizzo di almeno il 30% dei prodotti del territorio secondo il principio di filiera corta, riferiti alle spese sostenute per l'acquisto di prodotti alimentari necessari alla realizzazione della sagra o festa. Questa possibilità è stata eliminata.

Parlando di numeri, nel 2016 ci sono stati 128 giorni di sagre e feste, nel 2017 126, ben al di sotto dei 140 giorni massimi previsti nel 2016 e dei 135 del 2017. Dal confronto basatosi su queste esperienze è emerso che l'unico punto dolente si è dimostrato il rapporto con la filiera corta (produttori, allevatori, pescatori che vendono direttamente i loro prodotti). E' emersa infatti una difficoltà oggettiva a rispettare questo criterio da parte di tutte i soggetti organizzatori. "Su 17 manifestazioni soltanto uno, la sagra del carciofo, lo ha accolto, e questo ci ha fatto capire che evidentemente lo strumento utilizzato non è adeguato. I motivi sono diversi, ma, sulla base anche del confronto avviato, abbiamo deciso di togliere dal regolamento questa opportunità di punteggio".

Altra modifica, la possibilità di riaprire i termini di presentazione delle domande, qualora non venga esaurito il contingente massimo di giorni a disposizione, dal 1 marzo fino a esaurimento del contingente stesso stabilito dal regolamento. 

Le modifiche al regolamento sono state approvate dal consiglio comunale con i voti favorevoli di Pd, Spirito Libero, Sinistra per Piombino, il voto contrario di Rifondazione Comunista, Movimento 5 Stelle, Un'Altra Piombino e l'astensione di Ascolta Piombino.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Elezioni

Elezioni

Elezioni