Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:57 METEO:PIOMBINO16°23°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 13 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Europei Atletica, Italia oro nella 4x100 maschile: la gara

Attualità venerdì 13 settembre 2019 ore 09:17

Posidonia sotto controllo grazie a sub e tecnici

Effettuato il monitoraggio della posidonia oceanica trapiantata a Piombino e nel Golfo di Follonica nel 2014 nell’ambito del progetto Life Seposso



PIOMBINO — Si sono svolte a Piombino tra il 3 e il 5 settembre 2019 una serie di immersioni tecnico-scientifiche per il monitoraggio dei trapianti esistenti di Posidonia oceanica nell’ambito del progetto Life Seposso (Supporting Environmental governance for the Posidonia oceanica sustainable transplanting operations). Lo fa sapere Arpat in una nota. 

Si tratta del secondo evento programmato, dopo quello dell’ottobre 2018, per il monitoraggio del trapianto di Posidonia oceanica realizzato a Piombino, nel Golfo di Follonica, nel 2014 come misura di compensazione dell’impatto derivante dal dragaggio del canale di accesso al porto di Piombino, nell’ambito del relativo decreto di Valutazione di Impatto Ambientale. 

Le immersioni tecnico-scientifiche sul sito di studio Piombino hanno visto il coinvolgimento simultaneo di diversi operatori subacquei coordinati da Ispra, tra cui gli operatori subacquei scientifici di Arpat partner del progetto. Durante le immersioni gli operatori hanno verificato le condizioni delle 340 zolle di prateria trapiantate dall’area di dragaggio, ciascuna di dimensioni di circa 4 mq, e trasferite in aree identificate come idonee.

Un nuovo protocollo di monitoraggio, ad integrazione delle indagini video-fotografico esistenti, permetterà l’acquisizione di dati nell’intera area di trapianto su più di 60 zolle, pari a circa il 20 per cento di tutte le zolle trapiantate.

I dati raccolti, grazie anche al supporto di riprese video e fotografiche, saranno analizzati e messi a confronto con quelli già effettuati.

Nel corso del progetto, I monitoraggio della posidonia oceanica hanno riguardato anche altri siti, come quello di Civitavecchia-Santa Marinella e Augusta-Parioli. A fine settembre si procederà al monitoraggio nell’area di Ischia.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il 32enne di Piombino ha perso la vita nell'incidente avvenuto sull'autostrada A12 tra Carrara e Sarzana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Cultura