QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 11°16° 
Domani 12°17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 15 novembre 2019

Attualità venerdì 18 ottobre 2019 ore 17:02

Carotaggi, “per ora solo accordi preliminari”

Carla Bezzini

È l’assessora Bezzini a fare il punto sui carotaggi nella discarica Rimateria rispondendo alla mozione presentata dal Pd e Anna per Piombino



PIOMBINO — Nel Consiglio comunale di venerdì 18 ottobre i gruppi consiliare Pd e Anna per Piombino hanno presentato un’interpellanza per conoscere i dettagli dell’iter intrapreso dall’amministrazione per eseguire i carotaggi nella discarica di Rimateria.

“Non esiste un atto – ha spiega l’assessore all’Ambiente Carla Bezzini – perché gli accordi presi sono unicamente preliminari. Abbiamo chiesto informazioni alla Geostudi di Arezzo in ordine alle modalità e ai costi di una simile operazione e sembra che non si superi la soglia dei 10mila euro, sopra la quale è necessario procedere a gara, e che quindi si possa agire tramite un affidamento diretto. Come nuovo assessore sto studiando il lavoro portato avanti dal mio predecessore, cosa che richiede attenzione visto quanto sia cruciale il tema per la salute dei piombinesi e il futuro della città. Ci sono decisioni importanti da prendere e un piano d’azione da strutturare che, chiaramente, sarà fatto nell’ottica della trasparenza che contraddistingue questa amministrazione. Quando ci saranno informazioni ulteriori da condividere con il Consiglio comunale e la cittadinanza lo faremo”.

“Vorrei comunque sottolineare – continua l’assessore Bezzini – quanto sia poco coerente da parte di queste forze politiche chiedere chiarimenti e sollecitare l’amministrazione riguardo i carotaggi: se non fosse stato per chi ci ha preceduti, leggasi Pd, non ci sarebbe stato alcun bisogno di prodigarsi così tanto per salvaguardare la salute dei cittadini dai danni che la discarica causa alla salute“.

E proprio il Pd e la lista Anna per Piombino è intervenuta nel merito criticando le mosse della maggioranza. “Ancora una volta la maggioranza si muove con atti di indirizzo quando invece potrebbe mettere in atto strumenti di governo per apportare il tanto sbandierato cambiamento che ha promesso ai cittadini. - hanno commentato - Ad oggi nonostante le dichiarazioni fatte non ci sono atti che dimostrano la volontà di effettuare carotaggi”.

“A fronte di una nostra sollecitazione sulle mancate risposte, - hanno aggiunto - prendiamo atto che ad oggi nessun incarico è stato conferito e lo stesso assessore all’ambiente non ci ha saputo dare certezze sulle indagini promesse”.

Rispetto alla mozione presentata dai gruppi di maggioranza sul progetto RiMateria abbiamo espresso voto contrario, ritenendo che chi ha il compito di governare una città non debba perdere tempo enunciando buoni propositi ma si debba assumere responsabilità attraverso atti; al momento non esiste un avvio di variante strutturale come promesso in campagna elettorale”.

“Rispetto alla nostra posizione, coerentemente a quanto sempre sostenuto, crediamo che Rimateria e il suo progetto industriale debbano essere funzionali alla bonifica e alla messa a norma delle aree industriali, utilizzando i volumi necessari allo scopo. Ci pare che l’amministrazione si stia avventurando in un percorso che non risolverà i problemi ambientali e che potrebbe esporre il Comune a conseguenze economiche e legali”, hanno concluso.



Tag

Venezia sott'acqua, la peggiore marea degli ultimi 50 anni: le immagini dall'elicottero

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità