QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 13°14° 
Domani 14°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 20 novembre 2019

Attualità venerdì 25 gennaio 2019 ore 16:50

Analisi a raggi X per scandagliare la discarica

Questa l'opzione proposta in alternativa ai carotaggi per verificare se all'interno della discarica siano stati conferiti materiali nocivi



PIOMBINO — In attesa del pronunciamento del giudice sul ricorso del Comitato Salute Pubblica contro la bocciatura della richiesta di referendum sulla vendita del secondo pacchetto azionario di Rimateria a privati, il sindaco di Piombino Massimo Giuliani è intervenuto apprendendo del rinvio della prima udienza e sottolineando la scelta del Comitato di procedere solo nei confronti del secondo quesito referendario e non per il primo che prevedeva il pronunciamento della cittadinanza in merito alla realizzazione di una nuova discarica per rifiuti speciali.

"Le motivazioni che hanno indotto a fare questa scelta possono essere molte; quello che auspichiamo è che questo rappresenti un segnale di apertura nei confronti dell’amministrazione comunale e che tutto questo possa aprire una nuova fase di dialogo per lavorare in maniera congiunta per il bene del territorio, nel rispetto dell’ambiente e delle sue specificità. - ha commentato il sindaco - Nel frattempo stiamo mettendo in atto controlli e monitoraggi periodici che consentiranno di valutare oggettivamente la situazione ambientale. Abbiamo proceduto alla costituzione di un gruppo di lavoro composto da tecnici del Servizio Ambiente, della Asl e dell’Arpat, al quale sarà invitato anche un rappresentante del Comitato di Salute Pubblica, per la verifica delle cause di emissione di maleodoranze e l’individuazione di eventuali sistemi di mitigazione, anche attraverso l’adozione di adeguate pratiche operative da porre in essere da adesso fino alla chiusura dell’impianto".

Una novità ci potrebbe essere sul fronte carotaggi, dal momento che al loro posto potrebbe essere commissionata un'analisi a raggi X sulla discarica. Questa operazione consisterebbe in un sondaggio elettromagnetico per vedere se all’interno del corpo della discarica siano stati conferiti materiali nocivi. 

"Una metodologia accurata - ha spiegato il sindaco Giuliani - con meno controindicazioni rispetto ai carotaggi; questi ultimi, infatti potrebbero ledere l’integrità delle strutture di contenimento e quindi potrebbero far aumentare il fenomeno delle maleodoranze, che è stato oggetto di molte proteste”.



Tag

Caso Cucchi, Gabrielli: «Chi ha offeso dovrebbe chiedere scusa»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Politica