Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:22 METEO:PIOMBINO19°33°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 12 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Salman Rushdie, il momento dell'accoltellamento a New York

Attualità lunedì 27 giugno 2022 ore 20:55

Nuovo Cda Parchi, Ferrari replica a Pd e Ticciati

Francesco Ferrari

Il sindaco Ferrari: “Paradossale un Pd che prima non indica nessuno e poi accusa Piombino di aver scelto autonomamente”



PIOMBINO — “La polemica del Pd sulla nomina del Cda della società Parchi è, come sempre, strumentale. Il Comune di Piombino, in quanto socio di maggioranza, ha dato l’opportunità ai soci di minoranza di proporre dei nomi da inserire in un Cda formato da cinque persone. Peraltro, è stato su proposta di questa Amministrazione che l’organo, nell’occasione della precedente nomina, è stato ampliato da tre fino a cinque membri così da garantire a tutti i soci di essere adeguatamente rappresentati”, così il sindaco di Piombino Francesco Ferrari ha risposto alle questioni sollevate dopo la nomina del nuovo Cda. 

“I colleghi dei Comuni limitrofi non hanno presentato nomi e si sono astenuti dal votare il Cda quindi il Comune di Piombino, proprio perché appunto socio di maggioranza, ha dovuto procedere nominando i tre nomi individuati. Non farlo, avrebbe significato abbandonare la società Parchi in un pericoloso stallo: responsabilmente, nel pieno della stagione balneare, questo non poteva essere accettabile. Chiarito l’effettivo sviluppo degli eventi, sorge il dubbio che questo atteggiamento paradossale del Pd che prima si smarca e poi fa polemica, avesse l’obiettivo di mettere Piombino spalle al muro sfruttando la società Parchi come un grimaldello politico, termine che ultimamente pare essere particolarmente in voga in alcuni ambienti del territorio, per accusare il sindaco e la giunta di Piombino di essere poco democraticizzazioni. - ha proseguito - Trovo che questo modo di fare politica sia quantomai controproducente per lo sviluppo del territorio e che i primi a dimostrare poca collaborazione nel fare rete siano proprio coloro che ci accusano”.

“Il Cda appena insediato, l’abbiamo detto ma vale la pena ripeterlo, ha il mandato di gestire la Parchi e tutti i beni che ha in carico nel miglior modo possibile, valorizzandoli e rendendo la società uno strumento di rilancio per tutto il territorio, non solo per Piombino. Se la paura del sindaco Ticciati è quella di avere una Parchi piombinocentrica poteva contribuire alla formazione del Cda come gli era stato proposto invece di continuare con i giochi politici che, è già stato ampiamente dimostrato, non giovano al territorio come al partito del quale è espressione”, ha concluso.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L’analisi al microscopio, effettuata dagli operatori del Settore Mare di Piombino, ha permesso di individuare la causa di questa anomala colorazione
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

RIGASSIFICATORE

Attualità