Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:15 METEO:PIOMBINO25°27°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 12 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Calenda diceva: «Non farò politica con Renzi, l'ho detto 6 mila volte. Mi fa orrore»

Attualità giovedì 30 giugno 2022 ore 14:59

Tavolo per il reintegro ex dipendenti Rimateria

Incontro tra azienda e sindacato per arrivare a Giugno 2023 con un progetto di economia circolare a Ischia di Crociano



PIOMBINO — FP Cgil, Fit Cisl Livorno e Uiltrasporti hanno incontrato la proprietà di Rinascenza Toscana per lavorare all’obiettivo comune di rilanciare l’Azienda nell’ambito dell’Economia Circolare e il conseguente reintegro di tutti i dipendenti ex-Rimateria con un progetto di impiego a lungo termine a garanzia di un’occupazione duratura e stabile per tutti i lavoratori, reso possibile grazie agli investimenti previsti nel Piano Industriale dell’Azienda.

Come comunicato in una nota dai sindacati, Rinascenza Toscana, in sintonia con la rappresentanza sindacale, si è impegnata positivamente nella riassunzione privilegiata dei lavoratori ex-Rimateria, che potranno ritrovare occupazione nel futuro polo industriale improntato all’economia circolare che l’azienda intende realizzare a corollario del sito di smaltimento finale di Ischia di Crociano. Allo stato attuale, come riferito dai sindacati, la discarica di Ischia di Crociano risulta essere un sito a bassa intensità di manodopera e non garantirebbe il reintegro di tutti i lavoratori, mentre nuove opportunità occupazionali potranno concretizzarsi con la futura impiantistica volta al recupero dei materiali e alla conseguente riduzione dei volumi di rifiuti da conferire nella discarica stessa.

Data l’urgenza di rendere attivi almeno parte degli impianti prima del termine, a Giugno 2023, dell’indennità di disoccupazione NASpI ora percepita dai lavoratori, azienda e sindacati confederali hanno deciso di costruire un tavolo di confronto aperto a tutti gli Enti coinvolti per allineare le rispettive necessità e raggiungere l’obiettivo nel più breve tempo possibile, a beneficio dell’occupazione e dello sviluppo della Val di Cornia.

“Il nostro obiettivo è quello di investire in un sistema di economia circolare a km zero che garantisca un futuro stabile ai tanti lavoratori che sono rimasti colpiti dalle difficoltà della gestione precedente del sito reintegrandoli prima che scadano gli ammortizzatori sociali ad oggi attivi, o subito a seguire. – ha affermato Marco Vergero, portavoce di Rinascenza Toscana - Il nuovo polo industriale, articolato in più impianti e aree produttive, ci permetterà infatti di reinserire tutti i lavoratori valorizzando le professionalità già maturate sul territorio e offrendo opportunità di crescita nel quadro di un progetto volto alla circular economy e alla tutela dell’ambiente”.

“Da sempre, come Segreterie di FPCGIL, FIT CISL e UIL Trasporti di Livorno ripetiamo che gli impianti di Ischia di Crociano sono un irrinunciabile strumento di tutela ambientale e di sviluppo industriale per l’intera Val di Cornia, e di Piombino in particolare. - hanno commentato - L’unico rischio che abbiamo corso è stato l’abbandono del sito, oggi superato grazie all’investimento di aziende competenti e solide che compongono il quadro societario di Rinascenza Toscana. Finalmente è arrivato il momento di guardare al futuro, in cui gli impianti potranno essere destinati all’economia circolare e grazie al recupero e al riciclo dei rifiuti dare occupazione a chi l’ha persa e ai giovani del territorio, aumentando gli originari livelli occupazionali”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L’analisi al microscopio, effettuata dagli operatori del Settore Mare di Piombino, ha permesso di individuare la causa di questa anomala colorazione
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

RIGASSIFICATORE