comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO12°15°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 22 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Trump se ne va, il mondo può tirare un sospiro di sollievo

Politica giovedì 26 novembre 2020 ore 14:22

E' scontro sul registro della bigenitorialità

Davide Anselmi (Foto di archivio)

Forza Italia: "Dal Movimento 5 Stelle impreparazione e strumentalizzazione. Molti Comuni italiani hanno già predisposto questo Registro”



PIOMBINO — Forza Italia accende il botta e risposta rispetto all'approvazione con i voti della maggioranza del Registro della bigenitorialità

La proposta, ricordiamo, era stata presentata dal consigliere Davide Anselmi (Noi per Piombino) nonché coordinatore locale di Forza Italia. Il registro prevedeva la possibilità di riportare il domicilio di entrambi i genitori in caso di genitori separati e divorziati per far sì che ogni tipo di comunicazione riguardante il minore dovrà essere spedita ad entrambi i domicili.

Il Movimento 5 stelle aveva chiesto di approfondire l’argomento in III Comissione con l’aiuto di una assistente sociale (leggi qui l'articolo collegato).

“Con stupore leggiamo un comunicato a firma M5Stelle, dove lamentano una mancata disponibilità al confronto. - hanno commentato Davide Anselmi e Chiara Tenerini del coordinamento provinciale di Forza Italia - La mozione è stata presentata da oltre 30 giorni, il movimento avrebbe potuto prepararsi per tempo, magari almeno leggere l'atto presentato, anche semplicemente per rispetto verso i loro elettori. Sottolineiamo che il Registro della Bigenitorialità doveva addirittura essere discusso nel Consiglio Comunale precedente, dove per ragioni di lunghezza abbiamo deciso di rimandare la discussione”.

Insomma per Forza Italia si tratta di impreparazione e strumentalizzazione da parte del Movimento. 

“Vogliamo sottolineare la piena volontà di Forza Italia di condividere la costruzione del Registro, che si impegna per la tutela dei figli minori di genitori separati; molti Comuni italiani lo hanno già predisposto, che siano a guida centrodestra o centrosinistra, addirittura a Brindisi sono stati i 5 Stelle a portare la stessa proposta”, hanno concluso.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Lavoro

Attualità