Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:PIOMBINO10°13°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 07 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, i tifosi del Marocco festeggiano il passaggio ai quarti

RIGASSIFICATORE lunedì 03 ottobre 2022 ore 19:12

Rigassificatore, comitato chiede un passo indietro

In una lettera firmata dal Comitato Salute Pubblica la richiesta di rivedere l'iter autorizzativo considerate le recenti dichiarazioni di Cingolani



PIOMBINO — Il Comitato Salute Pubblica ha firmato una lettera aperta indirizzata al ministro Roberto Cingolani e al presidente della Regione Toscana Eugenio Giani nonché commissario dell'opera. La lettera è stata scritta a seguito delle dichiarazioni del ministro Cingolani durante una intervista su Rai3 durante la quale ha rassicurato la comunità dicendo che l’Italia è il Paese tra i più organizzati, perché le riserve energetiche sono arrivate al 90% e che addirittura stiamo esportando gas.

“Musica per le nostre orecchie, - si legge nella lettera  firmata dal Comitato - però ci tornano in mente le dure parole del Ministro e del Presidente Draghi quando pochi mesi prima hanno dichiarato alla Nazione che, se non fosse entrato in esercizio il rigassificatore previsto per Piombino nei primi mesi del 2023, il Paese sarebbe rimasto al buio, imprese e famiglie sarebbero state in grande difficoltà, difficile sarebbe stata la tenuta sociale, additandoci, noi che facciamo motivata resistenza, ad attentatori addirittura della sicurezza nazionale. Non solo, ma data l’urgenza, ritenuta dagli stessi indiscutibile è stato necessario approvare decretazione di urgenza per ridurre ai minimi termini i tempi per pareri e approfondimenti e cancellare o esonerare importanti procedure di garanzia, come la Valutazione di impatto ambientale per impianti a rischio di incidenti rilevanti".

"Ora si scopre, e noi lo avevamo detto mesi addietro avendo valutato i bilanci del gas, che l’Italia è il Paese europeo che si attesta fra i principali esportatori di gas. Quindi non possiamo che ringraziare il Ministro Cingolani che ci ha offerto motivazioni e spunti non indifferenti per contestare ancora il progetto Snam e le relative procedure e che ci ha tolto un po’ di discredito, ricevuto nostro malgrado, da parte di famiglie e imprese nazionali. Ma le sue parole, Ministro, hanno tolto linfa vitale alla decretazione d’urgenza applicata alla nostra realtà, fondamento del vostro progetto accelerato. - hanno proseguito - Ci rivolgiamo quindi al nostro presidente di Regione, così orgoglioso della sua e nostra terra Toscana, bella e invidiata da tutti nel mondo. Presidente, Piombino è una bella cittadina circondata dal mare e da isole, avrebbe meritato di essere rispettata, avrebbe meritato una normale procedura, così come è avvenuto in altri luoghi. Una procedura siffatta avrebbe sconsigliato, se non vietato, la collocazione dentro un piccolo porto città, per svariati motivi di sicurezza, sanitari e ambientali. Le chiediamo di pensarci presidente".

"Non sappiamo se lei abbia ascoltato o meno le parole del ministro il quale ha confermato quanto avevamo già capito, alimentando però la nostra tristezza per il senso di ingiustizia che stiamo vivendo. Ma la nostra comunità non ha colpe, presidente! Tutto questo, non fa sorgere in lei alcun dubbio? La procedura normativa di rito si può e si deve applicare, c’è il tempo per farlo e senza esenzioni, in fondo si chiede solo il rispetto delle leggi e dei diritti costituzionalmente garantiti", hanno concluso.

Il ministro Gingolani, però, ha lasciato nuove dichiarazioni in occasione della trasmissione Restart su Rai2 che dicono tutt'altro. Cingolani riferendosi ai comitati locali, invita a non pensare ai disastri, in quanto il vero problema sarebbe non mettere in funzione il rigassificatore a Piombino entro l'inizio del 2023. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Torna a salire molto il bilancio dei contagi accertati nelle ultime 24 ore in base al monitoraggio giornaliero della Regione Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità