QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 12°12° 
Domani 11°13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 26 gennaio 2020

Politica giovedì 05 dicembre 2019 ore 09:45

Rimateria, "manca una diversa visione credibile"

E' il Pd di Riotorto a sottolineare l'importanza di un progetto credibile per attuare le bonifiche e le attività di riciclo degli scarti industriali



PIOMBINO — Sulla questione Rimateria è intervenuto il Circolo Pd Aldo Moro di Riotorto, per ritenendo "difficile ed imbarazzante" commentare gli ultimi sviluppi che interessano la discarica in località Ischia di Crociano ovvero la variante che vedrebbe la realizzazione di un parco pubblico al posto dell'ampliamento della discarica.

"Ci sembra di essere di fronte ad una continua presa in giro della comunità piombinese. - hanno commentato in una nota - Si dice che non si vuole il raddoppio della discarica, poi il presidente di Rimateria appena nominato dal sindaco si affretta a firmare per il raddoppio della discarica. La Regione concede a Rimateria la Via con delle ben precise prescrizioni. Il sindaco Ferrari e l’assessore Bezzini protestano ed accusano la Regione di avere assunto misure eccessivamente restrittive. Dimenticandosi che fino a ieri hanno contrastato il progetto di Rimateria, con un palese ritorno elettorale. Il tema dei rifiuti è uno di quei temi che si prestano ad essere facilmente strumentalizzati per le implicazioni connesse all’ambiente e alla salute dei cittadini. Tuttavia, - hanno aggiunto - ipotizzare una società senza rifiuti è ipotesi velleitaria e irresponsabile mentre una gestione diligente, attenta ed ecosostenibile dei rifiuti può rappresentare anche una fonte di sviluppo economico, generando ricchezza e benessere, come testimoniano altre realtà".

In questa ottica, il Circolo Pd di Riotorto afferma con forza "l'importanza di un progetto credibile per attuare le bonifiche e le attività di riciclo degli scarti industriali partendo dalla realtà attuale delle aree inserite nel Sin e dall’azienda presente sul territorio". 

"Siamo consapevoli che la gestione dei rifiuti in Val di Cornia, marchiata Pd, non abbia incontrato il consenso di larga parte dei cittadini di questo territorio, tuttavia essa ha rappresentato pur sempre una visione, visione che, al contrario, non è dato scorgere in coloro che si limitano ad opporre un apodittico no senza tracciare un percorso, una soluzione che prenda atto dell’esistente e lo pieghi ad un visione magari diversa e opposta a quella sin qui prospettata. - e hanno aggiunto - Peraltro, il sindaco di Piombino, con la sottoscrizione dell’accordo di programma tra la Regione Toscana, Comune di Piombino e Jsw, nello scorso mese di luglio, ha, di fatto, già ratificato l’attuazione del polo per l’economia circolare e la sostenibilità della filiera siderurgica, attraverso il reimpiego degli scarti di produzione nonché lo smaltimento degli scarti, nel rispetto del principio di prossimità e sostenibilità ambientale, smentendo la linea, pubblicamente professata, di contrasto all’ampliamento del sito di discarica".

Insomma per il Circolo Pd di Riotorto il progetto Rimateria e le scelte indicate dalla Regione non farebbero di Piombino la città dei rifiuti, anzi "tengono conto del risanamento industriale, della tutela ambientale, di un industria che ha necessità di essere competitiva sul mercato e il rispetto degli accordi in essere. Contestualmente viene richiesto alla società Rimateria di essere rispettosa delle prescrizioni imputate".

"Senza nessun pregiudizio, - hanno concluso - siamo e saremo sempre pronti ad un confronto ma non saremo mai disponibili ad una soluzione che rappresenti una battuta di arresto del processo di risanamento ambientale di cui il territorio ha bisogno".



Tag

Regionali 2020, calabresi alle urne per eleggere presidente e Assemblea legislativa

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Lavoro

Politica